Costa Rei è uno spettacolo senza confini, oltre dieci chilometri di sabbia dorata e mare turchese, all’interno dei territori costieri di Castiadas e di Muravera. Allo spettacolo contribuiscono vari tratti di spiaggia, ognuno con sue particolarità e un nome che lo identifichi. Uno di essi, il più meridionale del litorale muraverese, inizia da un pittoresco scoglio e si estende per centinaia di metri, disegnando una lunga striscia bianca di fronte a un mare smeraldino. È la spiaggia delle Ginestre, nota anche come Scoglio di Peppino dalla roccia granitica dalla forma affusolata che la delimitata a sud, mentre nel lato opposto sfuma senza soluzione di continuità negli altri tratti muraveresi di Costa Rei, Piscina Rei e Marina Rei, interrompendosi soltanto parecchii chilometri più a nord, sotto il promontorio di Capo Ferrato.

La sabbia ‘delle ginestre’ è bianca, a grani grossi, e alle spalle dell’arenile si raccoglie in morbide dune sulla cui sommità spuntano ginepri e gigli di mare. Resterai estasiato nell’ammirare i riflessi celesti, blu e verde smeraldo del mare cristallino, il cui fondale è basso e sabbioso, ideale per i bambini. Tanti i servizi presenti in spiaggia: ampio parcheggio – anche per i camper -, accesso ai diversamente abili, punti di ristoro, noleggio sdraio, ombrelloni e natanti, campi da beach volley. È possibile inoltre esplorare le bellezze della costa attraverso escursioni in gommone. Nelle giornate ventose, la spiaggia si assiepa di appassionati di kite e wind surf.

L’elemento più caratteristico è lo scoglio di Peppino, un monumento naturale costituito da un ammasso di granito chiaro levigato da onde e vento, lungo 80 metri e largo 25. La sua curiosa forma ti ricorderà una tartaruga in immersione, sul cui dorso i bagnanti salgono per ammirare il panorama e per tuffarsi in acqua. Lo scoglio, oltre a dividere la spiaggia delle Ginestre dalla piccola spiaggia Santa Giusta, incastonata in un'insenatura, separa anche i confini di Castiadas e Muravera.

Il verde mediterraneo contorna tutto il litorale di Costa Rei a nord della spiaggia delle Ginestre. Candore e morbidezza caratterizzano la sabbia, qualche scoglio affiorante interrompe l’immensa distesa turchese in cui si immerge. Alle spalle di Piscina Rei uno stagno, bordato da dune dorate, è popolato fino ai mesi più caldi da fenicotteri e altri uccelli acquatici.

Ampi tratti di arenile incontaminato contraddistinguono la parte più a nord del litorale, in particolare la cala detta sa Iba de ziu Franciscu, con sabbia bianca e sottile, e le calette che costellano il promontorio di Capo Ferrato, contornate da una pineta.