Imponenti pareti, alte più di cento metri, sprofondano vertiginosamente, sovrastando e custodendo un tratto di mare blu e verde smeraldo. Canal Grande di Nebida, a metà strada fra Masua, frazione di Iglesias, e Buggerru, è una valle lunga e stretta, percorsa dal rio omonimo, che si insinua sino al mare. L’insenatura è caratterizzata da una piccola spiaggia riparata con ciottoli, scogli e sabbia. Acqua cristallina e scarsa affluenza ti faranno sentire nel paradiso del relax.

Ai piedi della falesia si aprono anfratti e cavità. Sul lato occidentale troverai la g​rotta di Canal Grande, scavata dal mare, parzialmente sommersa e lunga circa 150 metri. Il tunnel attraversa il promontorio da parte a parte, a pelo d’acqua. La forma ricalca pittorescamente l’inclinazione degli strati rocciosi. La luce che si riflette su falesia e turchese del mare crea un gioco di colori stupendo. Rimarrai incantato anche alla vista dei marosi che, spinti dal maestrale, si infrangono sull’ingresso. Sotto la parete rocciosa a nord, a Punta Cubedda, si apre la g​rotta delle Spigole, che deve il nome agli effetti della luce che si infrange sul calcare eroso dall’acqua.

Un tempo la valle fu punto d’imbarco per i minerali, percorsa dai mezzi delle miniere: oltre a Canal Grande, nelle vicinanze si trovano Montecani, chiusa da tempo, e Acquaresi, tuttora in attività. Il paesaggio è stato profondamente segnato: le valli sono costellate da scavi a cielo aperto, laverie, pontili, mulattiere, ferrovie, edifici industriali, abitazioni dei minatori e gallerie, alcune scavate appositamente per raggiungere la spiaggia, come a Porto Flavia.

Potrai visitare Canal Grande via mare, partendo da Portovesme, Carloforte o Calasetta, ammirando sul percorso i faraglioni di Pan di Zucchero, le falesie violacee di Fontanamare e Porto Flavia, sino all’incantevole Cala Domestica. O via terra punto con partenza da Masua: un itinerario di trekking lungo ma non difficile segue le tracce del lavoro minerario. Dall’altopiano di Nebida si scende sino alla cala: un panorama impareggiabile.