Piccolo borgo rurale ai piedi della Giara di Gesturi, Assolo è immerso nella fitta vegetazione delle colline della Marmilla. Tutto intorno al paese una serie di boschi di lecci e roverelle secolari, che lasciano spazio a piccole strade, come la Scala Cabirada o la Scala Argiolas, che conducono alla Giara. Il paese, per le sue peculiarità, ricorda un borgo dell'Ottocento, sfuggito all'urbanizzazione spesso selvaggia dei giorni nostri. Non è raro incontrare lungo le strade del centro storico antiche case, caratterizzate da imponenti portali e tipici cortili, le "lollas".

Nel centro abitato è da segnalare la chiesa parrocchiale di San Sebastiano, la cui festa, molto sentita dai fedeli, si celebra il 20 gennaio accompagnata da processioni, musica e balli. Nella periferia del paese troviamo la chiesa di Santa Lucia. Nei pressi dell'edificio sono stati compiuti degli scavi che hanno portato alla luce alcune tombe. Circondato da paesaggi suggestivi, Assolo regala al visitatore scorci suggestivi e spettacolari. In una valle situata tra la Giara e la collina di Giuerri, la cascata di "Sa caddaia", circondata dal verde, un tempo era frequentata dalle donne del paese che vi si recavano per lavare i panni. Nella zona sono presenti anche alcune sorgenti di acqua potabile: Abamasoisi, GennaSobi, Cabirada, Barracca 'e Chiccu Soi.