Si adagia a circa 300 metri d’altitudine, sulle pendici del vasto altopiano basaltico della Giara, sul versante che va da Scala Margiani fino a Corona Arrubia, in un’area ricca di lecci e roverelle secolari, contornata da pareti scoscese e irrorata da stagni temporanei. Assolo, piccolo centro di 400 abitanti, immerso nella fitta vegetazione delle colline della Marmilla, regala scorci spettacolari. Tutt’intorno al paese i boschi lasciano spazio a piccole strade, come le scale Cabirada e Argiolas, che conducono all'altopiano, riserva naturale famosa per i rarissimi cavallini della Giara. In una valle situata tra Giara e la collina di Giuerri, scende la suggestiva cascata di sa Caddaia, circondata dal verde, qui un tempo le donne del paese si recavano a lavare i panni. Attorno, tante sorgenti: Abamasoisi, Genna Sobi, Cabirada e Barracca ‘e Chiccu Soi.

Il paese, per le sue peculiarità, ricorda un borgo dell’Ottocento: lungo le strade del centro storico incontrerai tradizionali case campidanesi ‘a corte’, caratterizzate da antichi e maestosi portali, ampi cortili e loggiati (is lollas). Sono disposte attorno alla parrocchiale di san Sebastiano, risalente a fine XVII secolo. Il patrono è celebrato il 20 gennaio, con caratteristici falò, processioni, musica e balli. In periferia c’è la chiesetta di santa Lucia. La festa campestre in suo onore si svolge a metà settembre, caratterizzata da prove di abilità equestre e dalla sfilata delle traccas (carri addobbati trainati da buoi), che caratterizzano anche la festa di sant’Isidoro, a metà maggio. Da non perdere anche la sagra della fregola e, a Natale, il presepe vivente ‘Sulla Via della Cometa’, rappresentazione teatrale nelle vie del centro storico.

Il territorio di Assolo è disseminato di tantissimi nuraghi, ben 25. Potrai ammirare il Mammuzzola, il Moro, il Planu, il Narbonis e il Sassaioni, percorrendo i sentieri che conducono alla Giara. Nella valle circostante il paese, ammirerai i nuraghi San Pietro e Santa Lucia. Vicino all’omonima chiesetta campestre sono stati ritrovati anche interessanti reperti di epoca romana.