Si apre a mezzaluna accanto alla spiaggia di Simius, ma non sfigura per niente accanto alla più celebre ‘sorella maggiore’. La spiaggia di is Traias è incastonata all’interno di una baia, protetta dal maestrale da due piccoli promontori rocciosi che la delimitano ai lati, ai piedi dei quali spuntano altri brevi tratti di spiaggia con ciottoli levigati. La vegetazione, bassa e modellata dal vento, arriva fin quasi all’arenile, dando a is Traias un aspetto selvaggio nonostante la vicinanza al centro abitato di Villasimius, distante appena quattro chilometri.

Della spiaggia ti rimarranno impressi e ti conquisteranno i colori: la sabbia bianca e finissima, il mare azzurro e verde smeraldo, gli scogli scuri affioranti, il verde mediterraneo attorno e l'isola di Serpentara di fronte. È lunga circa 150 metri e larga in media 25, il suo fondale digrada dolcemente verso il largo. I dintorni delle scogliere ai lati sono meta di amanti di immersioni e snorkeling, grazie alla varietà di pesci che popola questo tratto di costa, incluso nell’area marina protetta di capo Carbonara.

In direzione opposta rispetto a Simius, spiaggia ‘cittadina’ di Villasimius, lunga un chilometro e bagnata dal mare limpido e turchese, troverai un’altra suggestiva spiaggetta, più piccola rispetto a is Traias: è Porto Luna, anch’essa riparata dal maestrale e impreziosita da ricca vegetazione mediterranea. Qui, però, la sabbia è dorata e a grani medi.

Sabbia candida e mare trasparente, dalle sfumature turchesi e smeraldo, caratterizzano tutto il meraviglioso e rinomato litorale simese. Attorno a Capo Carbonara, inframezzate da piccole scogliere, si dispongono Porto sa Ruxi, Campus e Campulongu, i cui scenari sono arricchiti da candide dune. Nei pressi del moderno porto turistico, ecco la spiaggia del Riso, che deve il suo nome alla particolare grana della sabbia, simile a chicchi di riso. A est del promontorio, la natura ha dipinto capolavori a Porto Giunco e punta Molentis, dove alla sabbia si aggiungono sfumature di rosa del granito delle scogliere vicine.

A pochi passi dalle spiagge, potrai associare mare e archeologia. A ridosso della costa, infatti, ammirerai tracce del passato: a poca distanza da is Traias troverai la necropoli di Accu is Traias, con una trentina di sepolture, alcune ancora intatte, di varia tipologia: in fosse, in urne e a enkytrismos, ovvero dentro anfore, usate spesso per i bambini. Al loro interno sono stati rinvenuti corredi funerari in ottimo stato di conservazione.