Un’ampia e lunga distesa di sabbia bianca e finissima, soffice al tatto, che si immerge in acque limpide dalle tonalità splendenti, che vanno dal turchese al verde smeraldo, bordata da dune coperte di ginepri e fitta macchia mediterranea. Come dice il nome, la spiaggia Grande è la maggiore di Calasetta, nonché vanto del borgo marinaro, uno spettacolo da cartolina, uno tra i più suggestivi della costa del Sulcis. Il suo fondale è basso e sabbioso digrada dolcemente e la baia, contornata da rocce tufacee e granitiche, è ben riparata dai venti: caratteristiche ideali per il relax, compreso quello di famiglie con bimbi. In spiaggia e attorno ad essa sono disponibili tutti i servizi: bar e punti ristoro, grande parcheggio, noleggio attrezzatura balneare e natanti, possibilità di escursioni in barca, scuola di surf, strutture ricettive e ristoranti.

La spiaggia Grande si distende per oltre un chilometro sul versante occidentale dell’isola di sant’Antioco, ‘l’isola maggiore fra quelle quelle minori’ della Sardegna. L’arenile dista pochi minuti d’auto dall’abitato calasettano e 14 chilometri dalla centro principale dell’isola, la cittadina di Sant’Antioco. Prima di arrivare al parcheggio della spiaggia Grande, incontrerai quella de Le Saline, altra perla di Calasetta: una striscia di sabbia bianca finissima che degrada contornata anch’essa da piccole dune costellate di gigli di mare. Alle sue spalle, separate da una pineta, le acque rossastre di stagno e saline, da cui prende il nome. A completare la triade di bellezze accanto al paese, c’è Sottotorre, che prende nome da una torre d’avvistamento costruita dai Savoia nel 1756, oggi sede di mostre e attività culturali. La sua sabbia chiara è orlata da pareti di roccia e da fitta vegetazione che contrasta con le acque azzurre cangianti. Non distante dalle tre spiagge ‘cittadine’ ecco la suggestiva Mangiabarche, caratterizzata da un piccolo faro sullo scoglio di fronte - che ha mietuto molte vittime fra le imbarcazioni di ogni epoca - e da una scogliera chiara e levigata dal tempo, dolcemente a strapiombo sul mare azzurro intenso e blu. Sempre sulla costa occidentale dell’isola spicca il ‘gioiello’ più prezioso, Cala Lunga, un fiordo d’acqua verde smeraldo che dal mare aperto conduce a una distesa di sabbia riparata da venti e correnti marine. Raggiungerai altri tratti di costa solo in mountain bike o in barca, come Cala Tuffi, piscina circondata da pareti rocciose, e il Nido dei passeri, coppia di faraglioni rifugio di volatili. Terminata la giornata al mare, potrai scoprire il fascino di Calasetta, borgo di origini liguri combinate a tradizioni sarde.