Nella parte settentrionale della Gallura, nel territorio di Arzachena, c’è un piccolo fiordo caratterizzato da rocce granitiche rosa, modellate dal vento, che si affaccia su uno dei paesaggi più belli della Sardegna: l’arcipelago della Maddalena. Qua sorge Poltu Quatu, piccolo borgo dedito alla vita marinara di un tempo e posto in posizione strategica in un’insenatura naturale immersa nel paesaggio tipicamente mediterraneo, un luogo esclusivo tra mare cristallino e vita mondana della Costa Smeralda. Nato nel 1987 come approdo per piccole e medie imbarcazioni, nel tempo il borgo è diventato meta per il jet set e oggi è contornato da strutture ricettive di varie categorie, famosi ristoranti, negozi grandi firme e diving club.

Poltu Quatu è circondato da rocce granitiche affioranti dalla macchia ed è caratterizzato da casette arrampicate sulle colline che si affacciano sul mare. Le case ruotano attorno a una piazzetta centrale e al porticciolo, la marina dell’Orso, che conta 320 posti barca occupati anche da grandi yacht e si affaccia di fronte all’isola di Caprera e altre isole dell’arcipelago, che potrai raggiungere ed esplorare in escursione imbarcandoti dalla marina.

Via terra, a due passi dal borgo potrai raggiungere le magnifiche spiagge della Costa Smeralda, tra cui Capriccioli, cale Pitrizza e di Vope e Liscia di Vacca e quelle di Palau, tra cui spiccano Porto Faro, Porto Rafael e Cala Trana.