Racconta mare e vita dell’arcipelago nel corso dei secoli. Allestito e inaugurato nel 2006 a Caprera - collegata grazie a un lungo istmo artificiale alla ‘sorella maggiore’ La Maddalena - dall’ente gestore del parco nazionale dell’arcipelago, in collaborazione con l’associazione Italia Nostra, il museo del Mare e delle Tradizioni marinaresche ti accompagnerà alla scoperta di storia e cultura maddalenina rivissuta attraverso le rotte del mare, in un percorso cronologico diviso per sezioni, dalla preistoria (a partire dal Neolitico) a oggi.

La collezione è formata da reperti donati da Istituzioni, volontari dell’associazione, e pescatori e altri privati: immagini storiche, documenti marinari e militari, modelli in scala, resti di imbarcazioni antiche e moderne, a vela e a motore, strumenti per la navigazione, arnesi da lavoro, macchinari per i motori e attrezzature per la pesca. Gli oggetti più caratteristici sono antichi, come la Tabula Peutinger - carta di origine romana che ritrae l’intero stradario dell’Impero del III-IV secolo d.C. -, e la ‘Dea Madre’ in granito, o richiamano la preistoria, come i ‘legni’ del Bruschi raffiguranti le divinità nuragiche. Altri sono moderni, come una meridiana incisa su lastre di rame, la bilancia a due piatti e un misuratore di calibro di precisione. La visita nelle sale è accompagnata dal racconto degli eventi storici.

Caprera è la seconda isola più grande dell’arcipelago, ultima residenza di Giuseppe Garibaldi.​ A proposito dell’Eroe dei due mondi e di luoghi di cultura, da non perdere il Compendio Garibaldino,​ uno dei musei più visitati d’Italia. Poi è d’obbligo un tuffo nel mare, osservando i limiti imposti dal parco nazionale. Nella zona sotto regime di tutela integrale, non perderti C​ala Coticcio, la ‘Tahiti sarda’. A sud-est da segnalare Cala Portese (o dei Due Mari), dove l’acqua bagna entrambi i lati dell’insenatura, e la splendida spiaggia del Relitto. A occidente meritano una visita le acque azzurre di Cala Napoletana, la natura selvaggia di C​ala Garibaldi e la distesa di sabbia chiara di Cala Serena.