Nell’estrema punta sud-occidentale della Maddalena, protetta da una maestosa scogliera granitica e da un promontorio sormontato dal Forte santa Teresa, si nasconde una spiaggia dai colori intensi, che prende nome da caratteristici scogli levigati, un tempo usati come coperture delle case. Punta Tegge è una delle spiagge più frequentate dell’isola maggiore dell’arcipelago e si affaccia di fronte a Spargi e a Porto Rafael.

La spiaggia è un gioiello di modeste dimensioni, collegata ad altre lingue di sabbia più piccole. L’arenile è costituito da sabbia dorata a grana grossa e impreziosita da rocce scolpite dal vento in suggestive forme. Il mare è di colore verde-azzurro e il fondale è quasi subito roccioso e profondo: perciò è molto apprezzato da appassionati di pesca subacquea e immersioni. La spiaggia è dotata di attrezzature per balneazione e nautica e di un punto ristoro. Poco distante si erge il Forte santa Teresa, detto anche di Sant’Elmo o Tegge. Costruita nel 1793 dai sardo-piemontesi, la fortificazione sorge su una collina da cui ammirarai gran parte dell’isola e dell’arcipelago.

Tegge è una delle tante meraviglie che potrai incontrare lungo il perimetro costiero della Maddalena: 45 chilometri di scogliere, insenature e calette. Tra le tante bellezze, sempre a sud-ovest incontrerai, seguendo il lungomare, l’affascinante Nido d’Aquila e, risalendo la costa occidentale, Cala Francese, con baie silenziose e spiagge da sogno. A nord troverai rocce modellate dal vento e spiagge di dune bianche come Bassa Trinita, sabbia fine contornata da scogli granitici, e poi Cala Lunga e Monti d’a Rena. A est, poco oltre l’istmo che collega La Maddalena a Caprera, Spalmatore ti offrirà un suggestivo paesaggio. Dalla Maddalena partirai alla scoperta delle altre isole del parco nazionale: Santo Stefano, Budelli (con la celebre spiaggia Rosa), Razzoli, Santa Maria e Spargi.