Significa ‘mare dipinto’. La firma sul quadro è della natura stessa, autrice di un capolavoro esaltato da sapienti pennellate artistiche con mille sfumature azzurro-smeraldo che fanno da contrasto al verde delle colline attorno. Non poteva esserci nome più appropriato. La stupenda spiaggia di Mari Pintau è la perla del territorio di Quartu Sant’Elena: si trova lungo le curve della panoramica per Villasimius, a circa venti chilometri dal centro di Cagliari, nella località turistica di Geremeas.

Il fondo è di sassi e ciottoli granitici tondi e levigati che si immergono in acque cristalline diradandosi e lasciando spazio a finissima sabbia bianca. Le sue trasparenze lasciano vedere chiaramente il fondale sabbioso punteggiato da rocce su cui si riflette la luce solare. Dietro la spiaggia rilievi collinari sono ricoperti da profumati arbusti di macchia mediterranea, dove si sviluppa un sentiero per raggiungere il mare dal parcheggio. Mari Pintau è meta ideale per chi pratica pesca subacquea o desidera immergersi in fondali meravigliosi. Ci troverai servizi, stabilimento balneare con noleggio attrezzatura e chiosco-bar.

Lungo la panoramica per Villasimius ammirerai altri gioielli: arrivando da Cagliari, prima incontrerai le splendide rocce di Cala Regina e i ciottoli di Is Canaleddus, spiaggia alle cui spalle c’è un boschetto di eucalipti e ginepri. Oltre il ‘mare dipinto’, troverai l’ampia baia di Geremeas, caratterizzata da spiagge di sabbia bianca a grana grossa: un promontorio separa Mari Pintau dai piccolissimi granelli dorati di Kala ‘e Moru, poi ci le belle e rilassanti spiagge di Marongiu e di Baccu Mandara. Nell’immediato entroterra potrai visitare interessanti siti archeologici e il parco montano dei Sette Fratelli.