La spiaggia è sormontata dalla torre di avvistamento spagnola di San Giovanni Sarrala, trasformata in bunker nel corso della seconda guerra mondiale, si presenta con un fondo di sabbia chiara sottile delimitata da ciottoli, mista a ghiaia. Le sue acque sono trasparenti e di un azzurro cangiante per i giochi di luce creati dal sole riflesso sul fondale: un ulteriore cromatismo è offerto dal verde della vegetazione che cinge la spiaggia.