La foresta di Fiorentini, nel comune di Bultei, è tra le più antiche foreste demaniali della Sardegna, istituita nel 1886 a motivo delle eccezionali peculiarità naturalistiche dell'area. Di grande interesse paesaggistico e naturalistico sono le località Sa Fraigada, Su Labiolaiu, Su Tassu, Sa Pruna, dove si trova anche un sito archeologico, una tomba di giganti, e Monte Unturzu, il cui toponimo ricorda la presenza dell'avvoltoio grifone, oggi piuttosto raro in Sardegna. Queste località sono facilmente raggiungibili dalla caserma forestale di Fiorentini anche con automezzi leggeri e, sempre partendo dalla caserma, sono possibili facili e piacevoli escursioni a piedi. Dal punto di vista turistico.ricreativo il complesso demaniale di Fiorentini presenta molteplici elementi di attrazione essendo dotato di buone strutture ricettive e di numerosi punti di ristoro, meta, soprattutto nel periodo estivo, di un gran numero di turisti. In particolare, nella zona circostante il centro servizi principale in località Madonna di Fatima sono presenti diversi fabbricati, alcuni di recente ristrutturazione, adibiti ad uso forestale ma anche all'accoglienza dei visitatori. All'interno, in località Sa Fraigada, oltre ai numerosi fabbricati e alle attrezzate aree di sosta, è presente un'antica chiesa del secolo scorso adiacente ad uno splendido bosco di castagni secolari che rendono il paesaggio estremamente suggestivo. Da alcuni anni riadattando allo scopo il vecchio vivaio di Sa Pruna si è iniziata la coltivazione di piante officinali della flora locale (digitale, camomilla, bardana etc.) e di piante officinali classiche, anche estranee alla nostra flora, organizzate in quadri a scopo dimostrativo e didattico. Sono coltivate inoltre piante arboree pregiate o tipiche mediterranee e di queste ultime si è avviata una la commercializzazione.