Si erge a oltre trecento metri d’altitudine nella parte settentrionale dell'altopiano basaltico di Abbasanta, all’interno del territorio storico del Marghine. Dualchi conta attualmente circa 600 abitanti e vive di agricoltura e pastorizia. Attorno al paese fitti boschi e sentieri di campagna offrono piacevoli momenti immersi nella natura. Il territorio è stato popolato sin dal Neolitico, come testimoniano vari monumenti megalitici, tra cui domus de Janas, e frequentato assiduamente in età nuragica. Sparsi tra pascoli e imponenti vallate ecco i nuraghi Biriola e Bardalazzu e, soprattutto, il complesso ben conservato comprendente il protonuraghe Cubas e il nuraghe Ponte, alto 11 metri, uno dei più importanti per la tecnica costruttiva a blocchi di grandi dimensioni. Ammirerai anche tombe di Giganti e betili troncoconici. Non mancano resti di epoca punica e romana: a sud dell’abitato c’è una necropoli romana, databile tra III e IV secolo d.C.

Vari edifici di culto caratterizzano il paese, a iniziare dalla parrocchiale di san Leonardo Abate (XVI secolo), celebrato l’ultima domenica di agosto con canti e balli tradizionali, chiesa costruita su i ruderi di un edificio del XII secolo. E poi ci sono i santuari della beata Vergine d’Itria (fine XV secolo), di sant’Antonio Abate (XVI secolo) e di san Pietro apostolo, poco fuori dal paese, di impianto gotico-aragonese e risalente al XVI secolo, con attorno vecchi alloggi per i pellegrini, sas cumbessias. A fine giugno, in occasione dei festeggiamenti per il santo, dopo un processione sino alla chiesa campestre, si svolge una giostra equestre detta ardia (come l’Ardia di Sedilo): i cavalieri si sfidano al galoppo in un ripido percorso intorno al santuario per superare il cavaliere che porta sa bandela mazzore, lo stendardo del santo.

I prodotti agropastorali di alta qualità di Dualchi sono alla base della sua cucina. Molto apprezzato è il fico d’India, usato per dolci e liquore dualchese, su licore de figu morisca. Al gustoso frutto è dedicata anche una sagra, a settembre. Mentre a novembre viene allestita la manifestazione ‘Dualchi Produce’.