Una serie di minuscole cale e insenature, ora sabbiose, ora in ciottoli, racchiuse e nascoste da scogli e rocce piatte e rosate, sulle quali potrai adagiarti comodamente e prendere il sole. Cala Bona deriva il nome dalla felice posizione ‘protetta’, da sempre calmo e sicuro riparo per le piccole imbarcazioni. È uno dei gioielli costieri di Alghero, distante meno di un chilometro a sud dal centro storico, lungo la provinciale panoramica verso Bosa, vicino a uno dei punti panoramici più suggestivi della riviera, il colle di Balaguer.

La sabbia delle calette è scura a grani grossi mista a ciottoli, il mare è limpido e trasparente e si colora di luccichii verdi e celesti grazie ai riflessi solari sul fondale profondo e roccioso. È una località molto frequentata da appassionati di pesca sportiva, sia con la canna che subacquea. In tempi non lontani, era usata come cava di arenaria. Sulla destra della spiaggia si trova una cavità chiamata Grotta di Costa, con una spiaggetta appartata. Nelle immediate vicinanze sono presenti vari alberghi e un punto ristoro.

Lungo la Riviera del Corallo, potrai visitare e goderti tante altre perle: sempre sulla strada per Bosa incontrerai Cala Burantin e la spiaggia della Speranza. In città potrai rilassarti al Lido, spiaggia cittadina e la più estesa di Alghero e nelle vicine dune di sabbia bianca di Maria Pia, che ospitano ginepri secolari. Proseguendo verso e oltre la borgata di Fertilia, c’è la deliziosa insenatura di Punta Negra. Poi più a nord, i due gioielli algheresi, Bombarde e Lazzaretto. Nella baia di Porto Conte troverai la splendida, placida e ampia spiaggia di Mugoni. E ancora la deliziosa Cala Dragunara e Porticciolo.