Si erge a ridosso di bastioni e fortificazioni, in posizione privilegiata all’interno del centro storico di Alghero, ben visibile dal mare. La chiesa di Nostra Signora del Carmelo, fondata nel 1644, fu opera di due carmelitani catalani, che, grazie a donazioni, acquistarono tre edifici attigui, trasformati in un’area religiosa comprendente anche il convento. La chiesa fu costruita in pietra arenaria con pianta longitudinale a navata unica. La facciata, più recente (1749), è timpanata e segnata da una cornice che la divide in due ordini. In quello superiore si aprono due finestre che illuminano l’aula, mentre nel timpano tra due pinnacoli noterai un rosone, che a fatica ha resistito all’usura del tempo. La facciata è conclusa da un piccolo campanile a vela. Per giungere all’ampio ingresso, dovrai superere due brevi scalinate: la prima immette a un porticato voltato a botte, la seconda conduce a un portale ligneo, inquadrato da lesene scanalate. Appena entrato, nella parte sovrastante l’ingresso, ammirerai cinque bassorilievi. La navata è coperta con volta a botte, affiancata da tre cappelle per lato, e si conclude con un’abside rettangolare, delimitata da una balaustra in marmo venato. Tutto l’interno è un susseguirsi di gioielli di arte sacra, a iniziare dal meraviglioso altare maggiore, in legno finemente lavorato e decorato, opera di un ebanista sassarese attivo a metà Settecento. Accoglie i simulacri di sant’Elia, Vergine del Carmelo e santa Teresa d’Avila ed è preceduto da un altro altare in marmo policromo, che riporta un bassorilievo della Madonna col bambino. Altri altari in legno dorato e policromato adornano le sei cappelle voltate a crociera. Sulla sinistra, tra prima e seconda cappella, risalta lo splendido pulpito in legno, che riporta lo stemma dell’Ordine carmelitano. Le ultime due cappelle, a sinistra del Crocifisso e a destra della Madonna dei Diseredati, sono delimitate da una balaustra rispettivamente in marmo bianco e in marmo policromo. Non da meno sono i dipinti: da non perdere l’antichissima tela che rappresenta Cristo in Croce.