Tra i tanti paesaggi da cartolina che regala il golfo degli Angeli, ce n’è uno pittoresco a ovest di Capo Carbonara: un promontorio roccioso a strapiombo sul mare, sormontato da un’antica torre di guardia, ai cui piedi si trovano un porto turistico e, accanto, una spiaggetta accogliente e riparata. Lo scenario è a tre chilometri dal centro abitato di Villasimius in direzione sud: qui da più di cinque secoli sorge una struttura difensiva di età spagnola nota come Fortezza Vecchia, oggi in ottime condizioni e sede di una esposizione museale. La torre fu eretta, come tutte le fortificazioni costiere costiere cinquecentesche, per difendere il territorio dalle incursioni barbaresche. La sua origine è ancora più antica, forse risale al XIV secolo e corrisponderebbe al nucleo centrale a pianta triangolare, attorno al quale fu successivamente edificata una struttura a quattro torri. Alla fortificazione fu raccordata una cinta muraria con due ingressi e un cortile interno. La torre fu oggetto di ulteriori restauri sul finire del XVIII secolo, per poi essere dismessa nel 1847. Dalle sue feritoie, potrai vedere le torri di Capo Boi e Porto Giunco, oltre al faro di Capo Carbonara, dove in epoca spagnola sorgeva una quarta torre, oggi scomparsa. All’esterno di fortezza Vecchia è stata allestita un’area espositiva per la mostra permanente ‘Enemigos de la , pirati e difensori costieri. Articolata in aree tematiche, l’esposizione illustra la storia degli assalti alle coste sarte da parte dei pirati turco-barbareschi tra XVI e XIX secolo, cronache sulla pirateria nell’Antichità e in età bizantino-giudicale, cenni storici sulle fortificazioni costiere.

Alla base del promontorio si apre ad arco una spiaggia di sabbia bianca dai riflessi dorati e qualche conchiglia, bagnata da un mare cristallino il cui colore varia tra l’azzurro e il verde smeraldo. A destra della spiaggia sorge il moderno porto turistico Marina di Villasimius, il più grande approdo della costa sud-orientale dell’Isola, da cui potrai partire in escursione verso l’isola dei Cavoli, Serpentara, Cala Pira e i dintorni dell’area marina protetta di Capo Carbonara, della quale fanno parte il promontorio e la spiaggia di Fortezza Vecchia.

Sul lato opposto del porto troverai la spiaggia del Riso, che deve il suo nome alla sabbia formata da granelli bianchi di quarzo levigati dal mare, il cui aspetto ricorda chicchi di riso. Il mare anche qui alterna riflessi verdi e azzurri. Oltre il versante opposto di Capo Carbonara i ‘gioielli’ di Villasimius sono uno dietro l’altro: Porto Giunco, Simius, is Traias e Punta Molentis.