La più bella tra le belle. Seppure sia arduo scegliere la più splendente tra le tante ‘perle’ di Chia, rinomata località turistica nel territorio di Domus de Maria, commenti e recensioni dei suoi frequentatori esaltano su Giudeu perché “ha qualcosa in più”, un fascino particolare. Sarà lo scenario inimitabile, spesso set cinematografico e teatro di spot pubblicitari. O forse l’incredibile trasparenza dell’acqua cristallina e la morbidezza della sabbia. Oppure il fondale bassissimo e le dimensioni che consentono sempre uno spazio di relax. O ancora l’isolotto a un centinaio di metri dalla riva che impreziosisce il panorama. Di certo, su Giudeu è un paradiso che toglie il fiato e lascia un senso di profonda armonia nell’anima.

La lunga e spaziosa distesa di sabbia è il proseguimento, a ovest, di un’altra ‘perla’ della stessa baia, s’Aqua Durci. Sono separate da una piccola scogliera e spesso considerate come un’unica spiaggia, una delle più belle dell’intera Isola. Alle spalle dell’arenile si distende lo stagno di Spartivento, dall’aspetto ‘lunare’, dove ammirare e fotografare i fenicotteri rosa, insieme ad aironi e folaghe. I suoi bordi sono delimitati da alte (fino a venti metri) e meravigliose dune punteggiate da macchia mediterranea e ginepri secolari: un patrimonio inestimabile da preservare. La sabbia color crema, fine e morbida, dalle dune arriva sino alla riva. Il fondale sabbioso è basso per decine di metri, ideale per il bagno dei più piccoli. I riflessi caraibici del mare variano dal verde smeraldo al turchese. Qua e là affiorano scogli levigati: il più grande fra essi, lo scoglio su Giudeu è un isolotto di roccia scura antistante la spiaggia, ricoperto da una compatta ‘chioma’ di macchia mediterranea, facilmente raggiungibile, anche senza nuotare, con la bassa marea. Dalla sommità la limpidezza dell’acqua ti sembrerà ancora più irreale. Il suo nome deriva dal polpo che abita i suoi anfratti ed è stato esteso a tutta la spiaggia.

L’immenso arenile alterna tratti liberi ad altri attrezzati, amato da famiglie con bambini e dotato di tutti i servizi: parcheggio, noleggio attrezzatura balneare, canoe, pedalò e moto d’acqua, hotel, bar, ristorante, camping e diving center. Se sei appassionato di immersioni e pesca subacquea, è la tua spiaggia, perfetta anche per lunghe passeggiate dentro l’acqua, a piedi e a cavallo, e animata al tramonto, tra musica e aperitivi. Da Cagliari raggiungerai su Giudeu lungo la statale 195. Dieci chilometri oltre il celebre centro turistico di Pula, svolterai per immetterti nella strada panoramica ‘costa del sud’. Poi proseguirai verso Capo Spartivento, il promontorio che chiude il litorale di Domus de Maria. La spiaggia ha tre accessi. Da quello più occidentale potrai raggiungere, a piedi o in bicicletta, anche Cala Cipolla, altra gemma del prezioso tesoro di Chia: una deliziosa caletta riparata di sabbia fine e dorata, racchiusa fra due promontori di granito rosa. Dalla spiaggia un sentiero ti ocndurrà al faro di Spartivento: da lassù dominerai la costa sulcitana. La sabbia dorata e fine caratterizza tutti i sette chilometri di costa paradisiaca di Chia. A est de s’Acqua Durci, ci sono le spiagge sa Tuerra e l’ampia e bellissima Porto Campana. Ancora più a oriente due calette: Cala della Musica, raggiungibile solo via mare e la riparatissima Cala del Morto. Seguono promontorio e magnifica spiaggia di Monte Cogoni, che precedono sa Colonia, grande distesa di sabbia soffice color bianco-ambrato. A oriente l’arenile è chiuso dal promontorio della torre di Chia, di epoca spangola, che lo separa da un altro ‘gioiello’, la spiaggia di su Portu, caratterizzata dell’isolotto su Cardolinu (il fungo), unito all’arenile da uno stretto istmo sabbioso. Alla base del promontorio, fra su Portu e sa Colonia, è stato riportato alla luce il tophet di Bithia (VIII secolo a.C.). Potrai percorrere un sentiero che attraversa la scogliera e vedere i ruderi dell’antica città prima fenicia, poi punica e romana, associando al mare un tuffo nell’archeologia. A ridosso delle dune, un altro splendido stagno. A Domus de Maria, oltre che uno dei tratti di costa più incantevoli della Sardegna, appartiene un bellissimo entroterra, tra imponenti picchi granitici con boschi rigogliosi e colline coperte da macchia mediterranea.