Le onde turchesi scorrono sulla superficie del mare creando un effetto di luce e colori che ricorda il cristallo. La sabbia candida ricopre l’arenile creando un contrasto abbagliante con le sfumature dell’acqua. La baia di Porto Istana sorge ai piedi di capo Ceraso, un promontorio granitico nella frazione di Murta Maria all’interno del golfo (e del territorio) di Olbia, da cui dista circa venti minuti di auto.

La baia è un insieme di quattro spiagge separate da piccole fasce rocciose. È bordata da graniti rosa e contornata dal verde di arbusti mediterranei: cisto, corbezzolo, erica, leccio e olivastro. Tutt’e quattro le calette, denominate con numeri ordinali partendo da nord, sono caratterizzate da un fondo di sabbia bianca finissima, che degrada dolcemente verso i colori smeraldo del mare, perciò particolarmente adatto ai bambini. In spiaggia godrai del panorama offerto dall’imponenza verticale di Tavolara, farai bagni di sole rilassanti o nelle acque paradisiache dell’area marina protetta. Il litorale è accessibile a diversamente abili, collegato alla città coi servizi pubblici, dotato di ampio parcheggio e noleggio attrezzatura balneare. Attorno ci sono hotel, villaggi turistici, ristoranti e bar. Le calette, battute dal vento, sono meta di chi pratica vela e windsurf.

I fondali ricchi di fauna e flora marine ne fanno una località ricercata dagli appassionati di immersioni subacquee e snorkeling. La costa vicina a Olbia, inoltre, è tutta un paradiso del diving con vari punti di immersione nel promontorio di Capo Figari (territorio di Golfo Aranci) e nell’area marina: Tedja Liscia, la secca del Papa, il relitto di Molara, lo scoglio di Molarotto. Nella tua vacanza olbiese goditi altri paradisi costieri: superata Porto Istana, in direzione San Teodoro, troverai la sabbia color giallo-ocra di Lido del Sole e Li Cuncheddi. La spiaggia ‘cittadina’ è La Playa di Pittulongu, estesa ‘mezzaluna’ di sabbia fine e candida. Vicine sono la spiaggia dello Squalo, il Pellicano, simile alla Playa ma più piccola, e Mare e Rocce. Più a nord c’è Bados, con sabbia soffice delle tonalità grigio-ocra. La costa di Olbia comprende altri lunghi tratti: in direzione Costa Smeralda, ci sono le ‘perle’ di sabbia bianca e mare cristallino di Marinella, Porto Rotondo, Portisco e della Marina di Cugnana, tra cui la spiaggia Bianca.