Bastioni calcarei a picco sul mare, distese sabbiose di inenarrabile splendore e acque così azzurre, che non si distinguono dal cielo, luoghi che non possono mancare nel tuo viaggio in Sardegna. È il territorio di Baunei, un paese arrampicato su una montagna calcarea da cui si domina uno dei tratti di litorale più ammirati dell’Isola.

Cala Biriola, Cala Goloritzé, Cala Mariolu e Cala Sisine sono le spiagge-simbolo di un angolo di paradiso, rintracciabile soltanto nelle coste ogliastrine. Una Sardegna esotica per varietà paesaggistica e rare specie faunistiche. Da non perdere neppure Cala Luna - condivisa col territorio di Dorgali – dall’alto dei suoi crateri calcarei sembra di vedere il mare racchiuso in un’ampolla.

Canyon, valli carsiche, ripide pareti calcaree e la famosissima voragine del Golgo, un imbuto profondo quasi 300 metri, fanno di Baunei la destinazione ideale di chi vive da protagonista la vacanza e ricerca un’esperienza totalizzante in attività all’area aperta, dal trekking al nordic walking, dall’arrampicata al parapendio.

La macchia mediterranea, raggruppata in una folta boscaglia di lecci secolari, ginepri e pini, si affaccia a picco sulle decise pennellate del mare. Il muflone, il falco della regina, l’aquila reale e il gabbiano corso hanno scelto questo luogo selvaggio e aspro per mandare avanti la specie.

Se ami la storia, visita la chiesa campestre di san Pietro, gli insediamenti nuragici e le tombe dei giganti. Ritornare indietro nel tempo attraverso le sue testimonianze del passato è un gioco in bilico fra magia e storia al quale la Sardegna ti abitua.