È una delle chiese monumentali di Cagliari. Sant’Antonio Abate si trova all’interno quartiere storico di Villanova, ai piedi di Castello, in una delle strade più famose del capoluogo, via Manno, dove potrai abbinare visita storico-culturale allo shopping. L’attuale edificio è del XVIII secolo e sorge sopra una struttura preesistente, ossia la cappella di un antico ospedale, risalente al XIV secolo, parte integrante di un convento.

La facciata presenta un grande portale ad andamento mistilineo con ricca cornice modanata, reca lo stemma degli Spedalieri di san Giovanni di Dio. Sopra spicca una nicchia contenente la statua del santo, affiancato da un porcellino caratterizzante la devozione del santo verso i viandanti e gli animali. Era consuetudine un tempo portare qui gli animali il 17 di gennaio, alla ricorrenza del santo, per far impartire loro la benedizione.

L’interno ha pianta ottagonale coperta a cupola e sei cappelle laterali, inquadrate da paraste e voltate a botte. La decorazione è in stile tardo barocco, con intonaci di colore verde sui quali spiccano stucchi dorati. Nel presbiterio si erge un altare in marmi policromi. Sia quello del presbiterio che gli altari delle cappelle sono opera dello scultore Giovanbattista Troiani, mentre i pregevoli dipinti, tra cui uno del Cinquecento dedicato alla Madonna d’Itria, sono da attribuire a Ursino Buoncora. Lungo il portico di sant’Antonio, che raccorda la chiesa all’antico ospedale, è possibile scorgere resti di aperture tamponate, oltre a una serie di stemmi medioevali incastonati nella parete.

Da via Manno potrai proseguire la tua visita per i quartieri storici di Cagliari: dalle fortificazioni e i bastioni di Castello, alle viuzze e ai monumenti di Stampace, dalle eleganti vie e dagli altri edifici di culto, antichi e moderni, di Villanova sino alle caratteristiche strade piene di ristoranti tipici e negozi della Marina, affacciata sul porto con gli splendidi palazzi di via Roma, tra cui il Palazzo Civico.