Architettura ispanica a Cagliari

Chiostro di San Domenico, particolare

Architettura ispanica a Cagliari

Una suggestiva passeggiata culturale attraverso gli edifici sacri lasciati in eredità dalla dominazione spagnola nel capoluogo della Sardegna
elaborate forme gotiche: archi acuti e volte stellate

Una Cagliari insolita vista attraverso i maggiori edifici di culto di età aragonese e catalana: il santuario della Madonna di Bonaria, il chiostro di san Domenico, la chiesa di san Giacomo e la cappella aragonese nel Duomo

Percorso: 2,7 km
Tempo di percorrenza stradale: 00h38

Santuario della Madonna di Bonaria, piazza Bonaria

È un sontuoso esempio di architettura gotico-catalana in Sardegna, risalente ai primi anni del Trecento, durante l’assedio aragonese della città. L’edificio è costruito in blocchi calcarei e ha una struttura tipica catalana. Nella facciata sono inseriti elementi della (distrutta) chiesa di san Francesco di Stampace. L’aula, a navata unica, si conclude con un’abside a pianta poligonale. Le cappelle laterali nel fianco meridionale sono coperte a botte ogivale, che sostituisce l’originaria lignea. L’attuale dimensione del santuario si deve al restauro della metà del XIX secolo. Le parti originali sono nel presbiterio, unica area superstite dell’impianto del XIV secolo, con pianta semidecagonale sovrastata da volta ombrelliforme.
Basilica di Nostra Signora di Bonaria - Cagliari
Nel capoluogo dell’Isola, in cima a un famoso colle, si trova il santuario cattolico più importante della Sardegna, dal passato illustre e un...

Chiostro San Domenico, piazza San Domenico

Della originaria chiesa dei domenicani, fondata nella prima metà del XV secolo (e distrutta dai bombardamenti del 1943), resta un chiostro con pianta quadrangolare, area superstite dell’impianto gotico-catalano. Nell’ala occidentale spiccano sette cappelle risalenti al XV secolo, con volte a crociera costolonata e gemma pendula. Ammirerai dettagli artistici elaborati come i capitelli del colonnato, decorati con altorilievi fitomorfi e figure animali.
Chiostro di San Domenico - Cagliari
Un’oasi di silenzio e meditazione a pochi passi dalle vivaci vie del centro storico del capoluogo della Sardegna, l’architettura di chiostro e...

Chiesa di San Giacomo, piazza San Giacomo

Il santuario, affiancato dagli oratori delle Anime e del Crocefisso, risale al XV secolo: è una delle prime testimonianze gotico-catalane in Sardegna. In un’epigrafe è documentata la realizzazione tra 1442 e 1448. L’attuale facciata è di epoca neoclassica, costruita nel XIX secolo su progetto di Gaetano Cima. Nella navata centrale si aprono cinque cappelle per lato. Inconfondibile eredità catalana è la capilla mayor della zona presbiteriale, con volta stellare e gemme pendule.
Piazza  e chiesa di san Giacomo - Cagliari
Una delle maggiori espressioni architettoniche ispaniche a Cagliari, emblema dello stile gotico-catalano del sud Sardegna, fu modello per varie...

Cappella aragonese nel Duomo di Santa Maria di Castello, piazza Palazzo

Santa Maria di Castello, fondata nel XIII secolo nel quartiere dei Pisani, divenne cattedrale nel 1258, con il crollo del giudicato di Cagliari. Nella cappella pisana, risalente ai primi anni del XIV secolo, noterai gli elementi architettonici gotici: la slanciata elevazione, sottolineata dalla volta a crociera sorretta da esili colonnine pensili, e la bifora con arco lobato. Uno stile che ritorna anche nella cappella aragonese, successiva al 1326, che segna il passaggio della città agli aragonesi. La cappella è collocata specularmente a quella pisana, sul lato destro dell’altare.
Duomo di Cagliari
Nel cuore del capoluogo sardo c’è il monumento più importante e famoso del quartiere di Castello, nonché un pezzo di storia: è il duomo di Cagliari...

Mappa dell'itinerario

Potrebbero piacerti anche

Altri articoli che potrebbero interessarti