I passi lenti e meditati dei frati e gli antichi e suggestivi canti liturgici percorrono e fanno risuonare i suoi corridoi ombreggiati. Il chiostro di san Domenico è un perfetto modello di architettura medioevale a Cagliari: in pieno centro, nel quartiere di Villanova, ai piedi di Castello. Incarna lo spirito del rione, ancorato alla tradizione religiosa che in ogni Quaresima riprende vita nelle processioni dei Misteri. Il convento fu costruito a spese dei sovrani d’Aragona e nel 1533 Carlo V gli concesse il titolo di regio. Chiostro e cripta adiacente rappresentano quanto è sopravvissuto del complesso monumentale distrutto dai bombardamenti del 1943. La ricostruzione del Dopoguerra ha preservato come cripta le strutture originarie al di sotto del nuovo edificio e ha risparmiato poco dell’antica chiesa.

La pianta del chiostro è un quadrato di 25 metri per lato: si conservano due bracci originari, uno del XV, l’altro del XVI secolo. I bracci orientale e settentrionale sono derivanti dalla ricostruzione voluta da Filippo II di Spagna nel 1598. Sull’ala occidentale ci sono sette cappelle quattrocentesche voltate a crociera in stile gotico catalano, poggianti su capitelli scolpiti a motivi vegetali e figure animali. Una volta superato il portone e percorsi i gradini, sarai sovrastato dalle sue candide volte. L’intero perimetro è aperto su un giardino con archi a tutto sesto, ornato da piante grasse. Potrai sederti su un gradino a osservare il viavai dei frati meditanti, assistere a una funzione o a uno dei concerti spesso ospitati nella cripta, che all’occasione è anche location di mostre fotografiche e spettacoli. Oppure, semplicemente, potrai passeggiare nei corridoi, in un’atmosfera intrisa di devozione e misticismo, prima di ripartire alla scoperta di Cagliari e dedicarti a un pomeriggio di shopping in centro. Da via Manno potrai proseguire per i quartieri storici: dall’inimitabile bastione di santa Croce alle torri dell’Elefante e di san Pancrazio, sino alle viuzze ai monumenti di Stampace. Dal bastione di saint Remy alle eleganti vie dello shopping e agli altri edifici di culto di Villanova, come le chiese di sant’Anna e di sant’Antonio, sino alle caratteristiche strade piene di ristoranti tipici e negozi della Marina, affacciata sul porto con gli splendidi palazzi di via Roma, tra cui il Palazzo Civico. Oppure in direzione del colle di Bonaria, visitando le basiliche di san Saturnino, la più antica della Sardegna, e di Nostra Signora di Bonaria, tempio cristiano dell’Isola, e accanto il cimitero monumentale.