Seppure dista circa dieci chilometri dalla città, è per antonomasia la spiaggia di Sassari: un’enorme distesa di sabbia chiara che si immerge in un mare dai colori cangianti dal verde all’azzurro. La spiaggia di Platamona - il nome indica una superficie piana e larga - è la più lunga e profonda di tutto il litorale che va da Porto Torres a Castelsardo: si sviluppa dalla torre di Abbacurrente e si unisce alla Marina di Sorso. L’intera fascia costiera è di circa 15 chilometri con larghezza dai 10 ai 30 metri, suddivisa in ‘pettini’ all’interno dei Comuni di Porto Torres, Sassari e Sorso. La composizione della sabbia è variabile a seconda della zona: a grani medi, compatta e di colore dorato nella parte più orientale, più chiara via via che ci si sposta verso la parte occidentale, dove sono presenti anche delle piccole dune sormontate da cespugli di macchia mediterranea e flora costiera, tra cui gigli marini. In alcuni tratti sono presenti anche piccoli ciottoli levigati e conchiglie, portate dalle correnti. In molti punti vedrai le dune intatte con alle spalle una grande e accogliente pineta, lunga come la spiaggia.

Nelle immediate vicinanze si stende lo specchio d’acqua dolce omonimo, alimentato dal rio Buddi Buddi, dove nidificano aironi bianchi, germani e polli sultani. Il fondale basso e sabbioso la rende luogo ideale per famiglie con bambini. Quando soffia il vento, il mare regala infinite emozioni agli appassionati di surf e windsurf. Platamona è molto amata dai bagnanti anche perché offre numerosi servizi. Ha un ampio parcheggio, attrezzato anche per i camper, aree campeggio ed è accessibile a diversamente abili. Potrai noleggiare attrezzatura balneare per momenti di relax e patini per navigare sottocosta.