Mercatini, presepi e delizie, ecco il Natale nell'Isola

Basilica di Nostra Signora di Bonaria - Cagliari

Mercatini, presepi e delizie, ecco il Natale nell'Isola

La Sardegna crea legami indissolubili con il suo popolo e con i suoi ospiti. Un’affermazione quanto mai appropriata durante le festività natalizie: impossibile rinunciare all’accoglienza familiare delle comunità sarde
luci, colori, profumi e dolci melodie delle launeddas

Sfavillanti decorazioni artistiche, villaggi di bancarelle colorate, sapori di dolci tradizionali, classiche sinfonie natalizie. È l’avvolgente atmosfera che caratterizza i centri storici di città e paesi sardi a Natale. Casette artigianali, specialità gastronomiche, colori e melodie animano, nel Sulcis-Iglesiente, i mercatini di Iglesias, il presepe vivente di Narcao, il villaggio natalizio a Sant’Antioco e quello di Babbo Natale a Carbonia, incastonato nella cornice del parco di Cannas di sotto. Nell’Oristanese ti aspettano luci e colori nel centro di Oristano, ad Arborea e Milis. Abbasanta, Ghilarza Norbello e Sedilo sono l’essenza di Barigadu e Guilcer in festa. Il clima natalizio nel Medio Campidano si respira ad ArbusGuspiniSan Gavino, Terralba e Villacidro. In tema di prelibatezze, is bias de saboris e ‘un’Isola d’arte e sapori’ ravvivano, rispettivamente, Collinas e Villamar. Coinvolgenti, nel Gerrei, gli eventi ‘tra musei e nuraghe’ ad Armungia e nei bixinaus storici di Silius; mentre 40 mila luci fanno risplendere la ‘casa di Natale’ a Senorbì, in Trexenta. Nella Barbagia di Seulo l’evento per eccellenza è Donus de Paschixedda di Esterzili, il ‘paese dei presepi’ (15 dicembre). Il 22 dicembre a Ollolai, in Barbagia, A pitzinnu mi torro raduna bambini in abiti tradizionali provenienti da tutta l’Isola.

Mercatino di Natale - Cagliari
Natale a Tempio
la calorosa accoglienza del capoluogo, gioia per i più piccoli

A Cagliari il ‘miracolo di Natale’ è nelle scalinate della basilica di Nostra Signora di Bonaria, mentre un ‘villaggio’ ricrea l’atmosfera natalizia nel quartiere storico della Marina. Decine di casette di legno, luci, musica, idee regalo colorano il ‘Natale coi fiocchi’ nel corso Vittorio Emanuele e nelle piazze Yenne, del Carmine e San Michele. Gli occhi dei bambini risplendono tra i suonatori di launeddas, elfi, maghi, ballerini e i personaggi di Disney. Come non farsi tentare dalle eccellenze artigianali ed enogastronomiche? Le troverai alla 39esima edizione di Fiera Natale, mostra mercato per i buongustai, che propone, l’8 dicembre, la maxi parata di Babbo Natale. Anche l’hinterland del capoluogo risplende: ‘Vivi Natale’ a Quartu Sant’Elena, i mercatini di Decimoputzu, Monserrato, Pula e Sinnai, il canto di Natale a Selargius ‘Colora il Natale’ di Villaspeciosa, il villaggio di Babbo Natale nel paese-museo San Sperate. A Settimo San Pietro, Soleminis e Uta l’atmosfera natalizia, è inaugurata da ‘Sapori d’Autunno’; mentre prosegue nel Parteolla con la quarta edizione di Su Nadale de sa Sardigna (20-22 dicembre), rievocazione itinerante del Natale in abiti tradizionali che coinvolge Dolianova, Donori e Serdiana. In Ogliastra il clou è nei mercatini di Villaputzu, Tortolì e Ulassai.

Natale 2019 ad Alghero
Grotte is Zuddas, presepe
Natale a La Maddalena
tantissime iniziative in tutta l’Isola accendono il Natale

Migliaia di lucerne vibranti accendono bastioni, torri, viuzze del centro storico di Alghero, mentre le piazze del centro di Sassari brulicano di mercatini. Vicino al capoluogo un evento accattivante ‘Feste in cantina’, alla scoperta delle cantine tradizionali di Sedini. Il funky è protagonista a Porto Torres, dove nel fitto calendario di manifestazioni spicca la 15esima edizione della ‘Befana in piazza’, insieme ai magic cartoons. A Santa Teresa Gallura si pattina sulla pista di ghiaccio. Ad Arzachena va in scena la terza edizione di Da Natali a li tre Re: la piazza centrale si trasforma in un villaggio con spettacoli, mercatini, degustazioni, presepi. Ad Aglientu il 14 dicembre ecco ‘Sapori d’inverno’, mentre il 17 è il turno del concerto gospel. Sarai immerso in un mosaico di colori e fantasie anche a ‘Nataleinsieme’ di La Maddalena, durante ‘Olbia winter’, nel The Christmas Park di Golfo Aranci e nei centri di Budoni e San Teodoro. Il fascino austero ed elegante di Tempio Pausania, ‘città del granito’, sarà riscaldato dal programma ‘borgo di Natale’. Il 15 dicembre ad Alà dei Sardi va in scena Nadale in Carrera: si aprono i portali delle domos tra degustazioni, esibizioni folk e canti di tenores. Nel Marghine l’appuntamento per i bambini è ‘il mercatino del libero scambio’ di Macomer, mentre in Baronìa brillano gli spettacoli di Orosei e i mercatini di Irgoli e Galtellì, borgo caro a Grazia Deledda.

Natale a Cagliari
Presepe di Olmedo
Natale ad Alghero 2019 - Torre Porta Terra addobbata
la magia del presepe tra tradizione e fantasia

Magia d’infanzia, simbolo familiare e di rinascita. La tradizione del presepe in Sardegna è legata a mondo francescano e fascino dell’essenzialità: Bambin Gesù, Maria, san Giuseppe, bue e asinello, pastori e pecore. Lentischio, mirto, ulivo e muschio sono il profumato scenario ad allestimenti che raccontano fede e mistero. Nel convento dei cappuccini di Cagliari i frati mettono in scena dal 1948 un presepe ‘meccanico’ discreto e intimo. Alla tradizione si affiancano fantasia e originalità. A pochi passi dal convento, nell’Orto Botanico, ecco i presepi fatti di rocce, tronchi, foglie e frutti dell’artista Maria Crespellani. In tema di mostre, nella miniera di Serbariu (Carbonia), ‘In miniera tra i presepi’ con opere di altri artisti contemporanei. A Olmedo, nella chiesa romanica di Nostra Signora di Talia, ammirerai il presepe di pane: da trent’anni nella pasta fragrante sono scolpite le fattezze della sacra famiglia. A Santadi il presepe risplende dentro le grotte is Zuddas. Una delle manifestazioni più belle e intense è Notte de Chelu a Berchidda: gli otto rioni del borgo del jazz del vermentino saranno animati da altrettanti presepi a grandezza naturale, accompagnati da cori polifonici (14 e 15 dicembre). Da vivere la calorosa accoglienza e assaporare le prelibatezze berchiddesi. Immancabile è una gita al 'borgo presepe' di Lollove, frazione di Nuoro, presepe naturale reso vivente dai partecipanti all'evento del 22 dicembre. Infine, il 5 gennaio a Tertenia va in scena un presepe vivente con figuranti in abiti della Gerusalemme antica: il cammino dei personaggi è accompagnato lungo le vie dal suono delle launeddas.