vuoto

Antiche giostre equestri: Sa Sartiglia

Centinaia di cavalieri, in groppa ai loro bardati cavalli, corrono al galoppo guidati dal leggendario Componidori, per infilzare le stelle che garantiranno prosperità. E' Sa Sartiglia di Oristano, un'antica giostra equestre, tra religioso e profano, fortemente sentita in tutta l'isola e capace di regalare infinite e indimenticabili emozioni. 

Nata nella notte dei tempi come spettacolo equestre allestito e messo in scena per la gioia dei maggiorenti e del popolo e per festeggiare le vittorie, le incoronazioni o le visite dei sovrani, Sa Sartiglia offre colori, forme, rumori e sensazioni di una Sardegna nobile e giudicale, tassello importante nella politica asburgica, uno dei primi porti del Mediterraneo, importante centro di sperimentazione politico-amministrativa in bilico fra antichi ordinamenti e i tentativi di coordinare uno stato sovranazionale e variegato secondo criteri tipici della Casa d’Asburgo.

Un antico registro di consiglieria, conservato nell’Archivio Storico del Comune di Oristano e datato 1 dicembre 1546, riporta dettagliate notizie relative alla “Sortilla” allestita dalla comunità in onore di Carlo V. Il documento parla della liquidazione di 1 Lira e 4 soldi nei confronti di Nicolao Pinna per un drappo nero per la giostra equestre organizzata in onore dell’imperatore, presente nell’Isola fra il 1535 e il 1541 in occasione di due spedizioni militari contro Algeri e Tunisi. Un gesto di accoglienza nei confronti di un sovrano che, nel tentativo di arginare la potenza turca, aveva posto l’Isola al centro dei suoi piani militari.

Memorie e immagini che provengono dall’Archivio Comunale e che riportano alla mente una realtà politica e sociale di originalità e unicità tuttavia al centro di un’Europa e un mondo in subbuglio fra cambiamenti, lotte e istanze vecchie e nuove.

Grazie all’intensa attività di recupero della memoria storica da parte della Fondazione Sa Sartiglia e del Comune di Oristano, si svolge ogni anno la grande giostra equestre seguendo antichi riti, gesti di sempre che ritornano immancabili fra le vie della città di Eleonora e Mariano.

(Si ringrazia Ilaria Urgu per la consulenza storica)

Il programma 2016 de Sa Sartiglia è consultabile sul sito web ufficiale (clicca qui)

 

L'APPROFONDIMENTO

L’entusiasmo e la storia - Sa Sartiglia: il cerimoniale [file. PDF]

Visiona i filmati su Sa Sartiglia su Sardegna DigitalLibrary

Nelle vicinanze

Oristano, Piazza Eleonora
citta
Oristano è situata sulla costa centro-occidentale della...
musei
L'Antiquarium Arborense, anche denominato Museo...
Basilica di Santa Giusta
monumenti
Santa Giusta dista pochi chilometri da Oristano ed è...
Santa Giusta, chiesa di Santa Giusta
paesi
Santa Giusta, adagiata sulle sponde dello stagno omonimo, è...
Cabras, veduta aerea dello stagno di Cabras
paesi
A pochi chilometri da Oristano sorge Cabras, una cittadina...
Sinis, isola di Mal di Ventre
isole
L'isola di Mal di Ventre conquistò nell'Ottocento l'...
Marina di torregrande
spiagge
Un lungomare tranquillo orlato da alte palme è la...
Cabras, museo archeologico
musei
Il museo è dedicato all'esposizione di reperti archeologici...
Nurachi, giardini pubblici
paesi
Paese di origine antichissima, si trova nella zona centro...
Dal 13.10.2016 al 09.12.2016
Dal 12.11.2016 al 10.12.2016
Dal 30.10.2016 al 18.12.2016
Dal 02.09.2016 al 18.12.2016
Dal 21.10.2016 al 05.02.2017
Dal 21.10.2016 al 05.02.2017
Dal 07.12.2016 al 15.12.2016
Dal 01.10.2016 al 29.12.2016
Dal 30.11.2016 al 30.04.2017