Pasqua, atmosfera di autenticità e passione

lunisanti_castelsardo_mistero_gesu_crocifisso

Pasqua, atmosfera di autenticità e passione

Solennità, mistero e contemplazione: sa Chida santa è una tradizione radicata nelle comunità della Sardegna, un’esperienza intensa da vivere, in questo tormentato 2020, nell'intimità della propria dimora (#IoRestoACasa)
Pasqua 2020, una settimana di solennità e fede, guardando avanti con fiducia

Secolari cerimoniali di ascendenza medievale, mediati dalla tradizione spagnola, si fondono con usanze arcaiche campidanesi, logudoresi e barbaricine, risalenti sino al paganesimo nuragico. Ogni anno, nella settimana di Pasqua, tradizionali riti sacri inscenano la Passione di Cristo: dalla costa ai borghi dell’interno sono espressione della Sardegna più autentica. Una tradizione che l'emergenza sanitaria rimanderà al 2021, ma che descriviamo come un appassonante percorso a tappe di dieci giorni. La Setmana santa di Alghero racconta origini catalane: come consuetudine, inizia il venerdì che precede la domenica delle Palme, con la processione dell’Addolorata, e si conclude a Pasqua con l’Encontre. Scenografico il rito del Disclavament (la deposizione): il corpo del Cristo viene accompagnato in processione sul letto di morte. All’imbrunire, fiaccole e lampioni coperti da veli rossi illuminano la città.

Riti della settimana santa - Cagliari
processione is misterius
cori bambini_Settimana Santa a Cagliari
lumi notturni, canti liturgici, costumi tradizionali, i riti di Pasqua sono solo rimandati

La domenica delle Palme, rivolte al cielo come accadde per l’ingresso di Gesù a Gerusalemme, è un suggestivo momento di purificazione a Desulo, dove va in scena lo stupendo costume femminile rosso, e a Santu Lussurgiu: qui è celebrato su Nazarenu, via crucis accompagnata da Miserere e novena. A Castelsardo il rito per eccellenza è il giorno dopo: il Lunissanti. Del rito 'rapiscono' l'originalità di abiti e usanze, la maestosità della processione e l'intensità dei cori. Nella magia di un borgo arrampicato su un promontorio a picco sul mare, ogni anno, prima dell’alba i confratelli si riuniscono nella chiesa di santa Maria: dal 2021 potrai di nuovo partecipare alla lunga processione sino alla basilica di Nostra Signora di Tergu (e ritorno), che, tra lumi e cori, dura l’intera giornata.  Dalle tradizioni dell’Anglona a quella della Gallura più profonda: il borgo di Aggius ha conservato secolari cerimoniali, tra cui il canto corale a tasgja.

Processione della_Madonna_addolorata
abito tradizionale  Desulo - domenica delle palme
gosos Castelsardoby FrancoStefanoRuiu
i momenti corali della Settimana santa rivivono nella memoria, in attesa del 2021

Calice, flagello, corona di spine, croce, catena, scale e statue. Sono i sette Misteri, simboli portati in processione dalle confraternite. Rievocano sofferenza e morte di Gesù, mentre cori polifonici a cuncordu al seguito intonano Miserere e Stabat Mater. Vari centri dell’Oristanese, come Aidomaggiore e Bortigali, di Montiferru e Planargia, come Bosa, sono solitamente caratterizzati da struggenti processioni dei Misteri nel corso del martedì santo. Mentre a Sassari i confratelli conducono cinque statue che rappresentano gli eventi della Passione, risalenti, secondo tradizione, al 1685. Il corteo - alla ripresa della tradizione - sarà aperto da un confratello sunoatore di tamburi, seguito da altri due che porteranno li Rocci, lunghi bastoni con cui comanderanno il ritmo della processione.

settimana santa Iglesias_processione venerdì santo
Settimana santa Iglesias
processione_riti settimana santa_cuglieri
la Passione di Cristo da contemplare nell'intimità familiare

Le celebrazioni riprenderanno ad animare nel 2021 i quartieri storici di Cagliari dal venerdì di passione con is Misterius: i sette simulacri sostano in sette chiese, stazioni della via crucis. Il mercoledì le consorelle del santissimo Crocifisso si prenderanno cura del Cristo per prepararlo a s’Incravamentu (la crocifissione). Il giovedì, i due momenti-clou: la processione del simulacro di sant’Efisio, protettore della città, vestito a lutto, e il corteo funebre sino alla cattedrale di santa Maria (il Duomo del capoluogo). A Iglesias la rievocazione seicentesca della Passione di Cristo sarà l’evento del prossimo anno. Rivivrà grazie a sos coffarios, i confratelli: per tradizione, il giovedì pomeriggio si imbandisce il tavolo dell’ultima cena. Chenapura Santa (venerdì santo) è dedicato al mistero della Croce: di mattina i Germani saliranno al rione Costera, mimando l’ascesa del calvario, di sera sarà il turno de s’Iscravamentu e sa Descenso, il corteo funebre scenderà nel buio illuminato da fiaccole tremolanti.

pasqua_processione_s_incontru_arciconfraternita_ss_crocifisso
lunisanti_castelsardo_mistero_morte
Riti settimana santa - Cagliari
struggenti gosos e rosari recitati in sardo, colonna sonora del venerdì santo

Una cerimonia spettacolare si svolge a Cuglieri il venerdì santo: le donne cantano i gosos della Madonna addolorata e il Miserere, mentre gli uomini portano le candele. Il sabato è dedicato all’adorazione di Gesù e della Croce, in attesa de s’Incontru del giorno di Pasqua, rito tipico di tutti i centri della Sardegna, nonché di grande impatto ed emozione. Il corteo del simulacro del Cristo risorto e quello della Madonna si incontrano per strada. Un pathos struggente caratterizza ‘gli incontri’ di Galtellì e Orosei, nelle Baronìe, e di Oliena e Sarule, nella Barbagia di Nuoro. In Ogliastra particolarmente suggestiva è la Settimana Santa di Bari Sardo.