Le cinque spiagge più amate

Cala Mariolu - Baunei

Le cinque spiagge più amate

La Sardegna è la destinazione più desiderata e preferita e le sue spiagge, anche nel 2017, le più gettonate

Secondo i turisti di tutto il mondo, cinque delle dieci spiagge più belle d’Italia sono in Sardegna, i suoi ‘gioielli’ costieri dominano la classifica nazionale stilata in base a qualità e quantità di recensioni lasciate sul web dai viaggiatori che le hanno visitate

Sul podio le cale d’Ogliastra

Cala Mariolu e Cala Goloritzè sono i gioielli della parte meridionale del golfo di Orosei, angolo di Mediterraneo dove la natura ha espresso il meglio di sé. La più amata tra le spiagge sarde è Cala Mariolu, fatta di sassolini tondi, bianchi e rosa, misti a sabbia. Il nome deriva dalla foca monaca, detta ‘mariolo’ (ladro) perché, si dice, ‘rubasse’ il pescato dalle reti. Ti colpirà per le tonalità di blu, azzurro e verde smeraldo e per i piccoli ciottoli che sembrano fiocchi di neve. Le falesie attorno cadono da di 500 metri d’altezza a picco sull’acqua: raggiungerai la cala via mare o con un trekking (per esperti) tra fitto verde mediterraneo.
Cala Mariolu - Baunei
Una perla del golfo di Orosei, nella costa centro-orientale della Sardegna: caletta intima caratterizzata da sassolini bianchi e rosa che ti...

Una spiaggia simbolo della Sardegna

L’altra perla d’Ogliastra, Cala Goloritzè, nella costa di Baunei, offre uno scenario da favola: s’insinua armoniosamente tra una foresta di corbezzoli e lecci e due monumenti naturali, Perda Longa e l’Aguglia,‘piramide’ alta centro metri. I suoi sassolini bianchi levigati si immergono in acque trasparenti e turchesi, derivanti da sorgenti carsiche sottomarine, attorno rocce di marmo modellate dal tempo: è il paradiso del climbing. La raggiungerai con un trekking lungo ma agevole.
Cala Goloritzè - Baunei
Mare e monti s’incontrano armoniosamente in una perla del Mediterraneo, nella costa orientale Sardegna, raggiungibile con un trekking nel...

Un'opera d’arte della natura

Un paradiso da film nell’estremo nord-ovest. La Pelosa è un capolavoro: a comporlo, sabbia finissima e candida, fondale limpido e bassissimo per decine di metri, mare turchese e azzurro che si confonde col cielo, panorama suggestivo offerto dalle torri intorno. La spiaggia-icona di Stintino è protetta dall’impeto del mare aperto grazie a faraglioni di Capo Falcone, isole Piana e Asinara: le sue acque, grazie alla barriera naturale, sono sempre calme. Attorno tanti ginepri, che dentro a un contesto caraibico ti ricordano che sei in Sardegna. Di fronte vedrai un isolotto con una torre aragonese, è il simbolo della Pelosa, tappa obbligata della tua vacanza nel nord Sardegna.
Spiaggia La Pelosa - Stintino
Nel golfo dell’Asinara, nell’estrema punta nord-occidentale della Sardegna, c’è una spiaggia tropicale, una delle più belle d’Europa, un paradiso...

oasi da sogno e da spot pubblicitari

Osservandola dall’alto di una torre che sorveglia il litorale di Villasimius, ne rimarrai abbagliato: una distesa bianca con velature dorate di sabbia finissima, impalpabile, si inserisce tra mare turchese e laguna di Notteri, habitat dei fenicotteri rosa. In posizione opposta alla Pelosa, nell’estremità sud-orientale, ecco Porto Giunco, un’oasi creata da un artista d’eccezione, la natura, che ha ispirato vari spot pubblicitari. Intorno eucalipti e vegetazione mediterranea profumano l’aria di un’insenatura difesa naturalmente dai venti. Avrai la sensazione di un luogo fuori dal mondo, emblema dell’area marina di Capo Carbonara.
spiaggia di Porto Giunco - Villasimius
Angolo di Caraibi in Sardegna, ‘perla’ della costa sud-orientale, a 45 chilometri da Cagliari: sublime lembo di sabbia finissima e mare placido che...

Chicchi di quarzo rosa e mare turchese

Centinaia di metri di mare cristallino e granelli tondeggianti di quarzo finissimo, simili a chicchi di riso, in una suggestiva escalation di colori, dal verde al bianco, passando per il rosa. Is Arutas è uno dei gioielli dell’area marina della penisola del Sinis, nel territorio di Cabras, spiaggia ideale di chi ama rilassarsi, quinta tra le spiagge sarde. Porta con te macchina fotografica e maschera subacquea: le sue acque assumono tonalità che vanno da verde intenso e azzurro a blu, mentre la limpidezza del fondale ti permetterà una chiara visuale sulla vita sottomarina: pesci confidenti ti si avvicineranno timidamente e andrai alla scoperta di tesori naturali sommersi.
Spiaggia Is Arutas - Cabras
Nel golfo di Oristano, al centro della costa occidentale della Sardegna, abbracciata da due scogliere rocciose, c’è una ‘mezzaluna’ di chicchi di...