L’avvolgente atmosfera del Natale nell’Isola

Mercatino di Natale a Cagliari

L’avvolgente atmosfera del Natale nell’Isola

La Sardegna crea legami indissolubili con il suo popolo e con i suoi ospiti. Un concetto quanto mai reale durante le festività natalizie: impossibile rinunciare al calore e all’accoglienza familiare delle comunità sarde
luci, colori, profumi e dolci melodie delle launeddas

Sfavillanti decorazioni artistiche, villaggi di bancarelle colorate, profumo di dolci tradizionali e classiche sinfonie natalizie. È l’avvolgente atmosfera che caratterizza e genera emozioni in tanti centri storici di città, paesi e borghi sardi a Natale. Casette artigianali, specialità gastronomiche, colori e melodie animano il Sulcis-Iglesiente. Nel centro storico di Iglesias i mercatini sono arricchiti da trenino turistico ed eventi. A Carbonia il villaggio di Babbo Natale è in stile Sturmtruppen. ‘Arte e Gusto’ sono protagonisti a Masainas, villaggi di Natale a Domusnovas, Giba e Sant’Antioco. Altri mercatini a Oristano, Bosa, Mogoro, San Gavino Monreale, Sardara, Solarussa, Terralba e Villacidro. In Ogliastra da segnalare il mercatino dell’Handmade a Tertenia e nel Marghine il salone degli hobbisti e della creatività di Macomer. Nel Parteolla va in scena We live in Christmas - su Nadale de sa Sardigna, rievocazione itinerante del Natale in abiti tradizionali: i sagrati delle chiese di Barrali, Dolianova, Donori, Serdiana, Settimo San Pietro e Soleminis faranno da scenario a sette rappresentazioni storiche delle tappe che accompagnano il tempo liturgico prenatalizio. Coinvolgenti iniziative nel Sarrabus, in Trexenta, nel Gergei e nella Barbagia di Seulo.

Natale ad Alghero
Presepe di pane, Olmedo
Natale a Tempio
la calorosa accoglienza del capoluogo, gioia per i più piccoli

A Cagliari il ‘Miracolo di Natale’, come ogni anno, è nelle scalinate della basilica di Nostra Signora di Bonaria. Decine di casette di legno, luci, musica, idee regalo animano il corso Vittorio Emanuele, le piazze dei quartieri storici e il Parco della Musica. Gli occhi dei bambini risplendono tra suonatori di launeddas che intonano canti natalizi, elfi, maghi, ballerini e personaggi di Disney. Come non farsi tentare dalle eccellenze artigianali ed enogastronomiche? Le troverai a Fiera Natale, Villa Muscas e nell’ex Manifattura tabacchi. Con ‘MariNatale’: stradine e piazze del quartiere Marina sono palcoscenico in movimento per concerti e spettacoli itineranti, esposizioni d’arte e laboratori creativi. A Santo Stefano c’è una suggestiva escursione sulla Sella del Diavolo. Tutta la città metropolitana si anima: i colori del Natale di Quartu Sant’Elena risplendono a Casa Olla, piccola fiera del made in Sardinia. Altri ‘Miracoli di Natale’ a Monserrato, Pula, Selargius e Settimo san Pietro. Nel paese-museo San Sperate una sorpresa per i più piccoli: il villaggio di Babbo Natale dentro il museo del Crudo. A Uta in programma la classica Passillara de Paschixedda.

Grotte is Zuddas, presepe
tantissime iniziative in tutta l’Isola accendono il Natale

A Sassari un classico prenatalizio è il ‘Week end dei gusti’, dove assaporare specialità locali, accompagnato da sfilate e canti gospel, teatro e lirica, cinema ed eventi per i più piccoli, senza dimenticare solidarietà, beneficenza e clown terapia. Tra i 40 eventi di musica, arte e intrattenimento di Porto Torres spicca la Befana in piazza. Ospiti i tappeti di Nule e lo ‘scultore dell’Asinara’. Migliaia di stoffe, stracci e preziosi scarti di lavorazione di Piero Marras decorano le lanterne che illuminano il centro storico di Alghero: da un’idea dello stilista algherese nasce ‘eLucefu’. In Gallura spicca ‘Xmas Tempio’, che trasforma Tempio Pausania in giardino incantato con centomila fiori disseminati tra vicoli granitici. In programma degustazioni e mostre di presepi. Il centro di Olbia è animato da mercatini e concerti. A breve distanza c’è Da Natali a li tre Re di Arzachena con rassegne culinarie, concerti e spettacoli. E ancora Aisettende su Nadale di Ozieri, Nadale in Carrera di Alà dei Sardi, le ‘Notti magiche’ di San Teodoro, il Christmas Park a Golfo Aranci e i mercatini di Aggius, Calangianus, La Maddalena, Loiri Porto san Paolo, Palau, Perfugas e Sant’Antonio di Gallura.

Natale al museo del carbone
Natale a Cagliari
la magia del presepe tra tradizione e fantasia

Magia d’infanzia e segreto di fede, simbolo familiare e di rinascita. Il presepe in Sardegna ha una tradizione legata al mondo francescano dei cappuccini. I presepi di ieri avevano il fascino dell’essenzialità: Bambin Gesù, Maria, san Giuseppe, bue e asinello, pochi pastori e pecore. Lentischio, mirto, rami d’ulivo e muschio facevano da profumato scenario a piccoli allestimenti capaci di raccontare fede e mistero. Sul solco della tradizione, nel convento dei cappuccini di Cagliari i frati mettono in scena dal 1948 un presepe ‘meccanico’ discreto e intimo, con personaggi che si muovono sotto un cielo illuminato di stelle. Ad Assolo, borgo ai piedi della Giara, il 26 dicembre ammirerai ‘Sulla Via della Cometa’, il presepe vivente più grande dell'Isola, animato da 150 figuranti nel centro storico. Da non perdere a Santadi il presepe allestito dentro la suggestive grotte is Zuddas e a Berchidda la Notte de Chelu, otto presepi rionali distribuiti nel ‘paese di jazz e vermentino’ e accompagnati da cori polifonici, Alla tradizione si affiancano fantasia e originalità. Nella miniera di Serbariu (Carbonia) ammirerai la mostra ‘In miniera tra i presepi’, opere di artisti contemporanei, realizzate in carta, ceramica, gesso, legno, sughero, terracotta, materiali di riciclo e persino in cristalli Swarovski. Altra esposizione suggestiva alla Stazione dell’Arte di Ulassai: ‘Maria Lai, presepi. Un pezzo caduto di cielo’. Le Natività sono un tema centrale della ricerca della grande artista sarda. A Olmedo, nella chiesa romanica di Nostra Signora di Talia, ammirerai il presepe di pane: nella pasta fragrante sono scolpite le fattezze della sacra Famiglia.

Protagonisti in quest'articolo

Potrebbero piacerti anche

Altri articoli che potrebbero interessarti