Festival

Festival Time in Jazz

07 Agosto - 16 Agosto
time_in_jazz_2021

Dal 7 al 16 agosto è tempo di Time in Jazz, il festival fondato (nel 1988) e diretto da Paolo Fresu a Berchidda, il suo paese ai piedi del monte Limbara, tra Logudoro e Gallura. Qui pulsa il cuore dell'organizzazione e si concentra il grosso della manifestazione, in particolare i concerti serali che si tengono nell'arena allestita in piazza del Popolo.

Ma Time in Jazz si snoda abitualmente attraverso una quindicina di altri comuni e località del nord dell'isola (previsti quest'anno Arzachena, Bortigiadas, Buddusò, Bulzi, Ittiri, Loiri Porto San Paolo, Luogosanto, Mores, Olbia, Oschiri, Porto Rotondo, San Teodoro, Telti e Tempio Pausania) facendo tappa con i suoi concerti del mattino e del pomeriggio in spazi e scenari sempre differenti, tra chiesette di campagna, scorci di mare, piazze, boschi, siti archeologici.

Ogni anno il festival (che nel 2020 è stato insignito dell'Alto Patronato del Presidente della Repubblica) si riconosce in un titolo diverso: "Stelle" ("Isteddhos" in sardo logudorese-berchiddese) è quello che caratterizza la trentaquattresima edizione, in programma l'estate prossima; un titolo ispirato a Dante Alighieri, nel settimo centenario della morte, e al suo capolavoro, La Divina Commedia. Spiega Paolo Fresu nelle sue note introduttive:

Subito sold out per l'evento del 9 agosto a L'Agnata che è stata la dimora di Fabrizio De André, dove sarà protagonista il duo Musica Nuda della cantante Petra Magoni e il contrabbassista Ferruccio Spinetti.

Va invece avanti, sempre su Vivaticket, la prevendita degli abbonamenti per i concerti in cartellone dall'11 al 15 nella Piazza del Popolo a Berchidda (i biglietti saranno invece posti in vendita più avanti): 100 euro il prezzo intero per l'ingresso alle cinque serate, ridotto a 90 per gli spettatori sopra i 65 anni, gli studenti universitari e i soci di Time in Jazz.

A inaugurare la serie di concerti sul "palco centrale" del festival, l'11 agosto sarà Paolo Fresu con il suo tributo a David Bowie, "Heroes", che lo vede in compagnia di Petra Magoni, Gianluca Petrella al trombone e all'elettronica, Francesco Diodati alla chitarra, Francesco Ponticelli al basso e Christian Meyer alla batteria. Giovedì 12 riflettori puntati su un altro trombettista, Avishai Cohen, stella del jazz israeliano, alla testa del suo gruppo elettrico Big Vicious; venerdì 13 torna in scena Gianluca Petrella, stavolta con la sua Cosmic Renaissance, ovvero Mirco Rubegni alla tromba, Blake Franchetto al basso, Federico Scettri alla batteria e Simone Padovani alle percussioni; sabato 14 spazio a un protagonista della canzone d'autore italiana, Fabio Concato, accompagnato dal trio del pianista Paolo Di Sabatino, con Marco Siniscalco al basso e Glauco Di Sabatino alla batteria; domenica 15, gran finale in Piazza del Popolo per la tradizionale festa di Ferragosto con una produzione originale di Time in Jazz: a guidare le danze il batterista Nanni Gaias col suo quartetto (Jim Solinas all'Hammond, piano e synth, Giuseppe Spanu alla chitarra, Pier Piras al basso) e con la partecipazione del duo blues Don Leone e del chitarrista tuareg Bombino.

Come sempre a Time in Jazz, sono tanti i concerti con ingresso gratuito in programma nelle varie località che fanno parte del circuito del festival; nel rispetto delle misure anti-Covid, come l'anno scorso, saranno a numero chiuso e con prenotazione obbligatoria: i voucher, senza i quali non sarà possibile accedere alle aree concerti, si potranno prenotare a partire dal 20 luglio, sempre sui canali Vivaticket.

Per informazioni, si può contattare la segreteria di Time in Jazz al numero 320 38 74 963 e all'indirizzo di posta elettronica segreteria@timeinjazz.it.

Tappe

A Berchidda e dintorni

07 Agosto - 16 Agosto

Contatti

Telefono
+39 079704731

Nelle vicinanze

Foto e video