Inizialmente erano poche case, ‘appoggio’ per i pastori in transumanza, disposte nei dintorni di una chiesetta intitolata a santa Caterina. A partire da metà XX secolo, una progressiva crescita edilizia ha trasformato la piccola borgata sul mare, frazione di Cuglieri, nell’odierna rinomata località balneare. Santa Caterina di Pittinuri si adagia su scenografiche scogliere, contornate dai verdi rilievi del Montiferru e sorvegliata dalla cinquecentesca torre di Pittinuri, da cui deriva il nome e che si erge nel promontorio a nord del borgo. Un’insenatura di rocce calcaree, oltre al borgo, accoglie e ripara una spiaggia con ciottoli dorati, rossastri e neri. Il mare è limpido e poco profondo, adatto per i più piccoli, mentre le giornate di maestrale rendono la cala un paradiso per wind e kite surfisti. Decisamente più selvaggio è il panorama poco più a nord, a su Riu ‘e sa Ide, dove lingue di roccia calcarea degradano dolcemente verso il mare verde smeraldo.

All’interno della borgata, spicca la chiesetta di origine medievale, dove a metà maggio si celebra la festa di santa Caterina: il santuario diventa meta di un pellegrinaggio che parte dalla basilica di Cuglieri. A tre chilometri, in direzione sud-est, i ruderi di Cornus ti racconteranno una storia risalente sino a epoca punica, fatta di prosperi commerci, della lotta per l'indipendenza contro Roma e una nuova vita come centro episcopale dell’Isola in età paleocristiana. Più vicina, a due chilometri da Santa Caterina, troverai un’altra borgata marina di Cuglieri, s'Archittu, caratterizzata dallo scenografico arco scolpito dalla natura sulla roccia calcarea e dalla sua spiaggetta color ocra. Nella parte meridionale del villaggio sorge la spiaggia Stella, nota anche come ‘spiaggia dei preti’ perché in passato sede di un seminario estivo. L’arenile di sabbia chiara è intervallato da bianchi scogli piatti e chiuso dagli scogli del promontorio della Balena, dove si erge la Torre del Pozzo, che è anche il nome della terza borgata costiera di Cuglieri. Qui, una scalinata in pietra conduce alla piccola spiaggia sa Capanna, dove ti colpirà il suggestivo contrasto cromatico tra sabbia chiara, riflessi turchesi del mare e candide rocce tufacee. La località è una delle mete preferite degli appassionati di immersioni, pesca subacquea e snorkeling.