La spiaggia di Porto Corallo ha un fondo di sabbia a grani grossi ed è decorata da una vegetazione che arriva fino all'arenile. Dall'acqua affiorano numerosi tratti di scogliera. Il nome richiama la presenza di colonie di coralli, la cui raccolta avviene fin da epoche remote e che vengono usati per la preparazione di oggetti decorativi, soprattutto abbinato all'oro. Alle spalle della spiaggia troneggia una torre spagnola del XVI secolo, che serviva per avvistare le flotte di pirati che minacciavano e depredavano la zona di Villaputzu.