L’aria è intrisa del profumo degli oleandri, mentre la luce del sole si riflette sui granelli rossastri di ghiaia e sulla superficie del mare color verde smeraldo, creando suggestivi giochi di luce. È lo scenario della spiaggia di Palmasera, il più ampio litorale di Cala Gonone, frazione marina di Dorgali. La ghiaia si mescola a sabbia fine e chiara, aggiungendo un ulteriore tocco di colore, mentre a pochi metri dalla riva affiora qualche scoglio che punteggia il panorama aperto a destra sul versante meridionale del golfo di Orosei e a sinistra verso il porto turistico di Cala Gonone. In spiaggia sono presenti numerosi servizi: parcheggio, accesso per diversamente abili, punti di ristoro, noleggio ombrelloni, sdraio e natanti. Il fondale basso e dolcemente digradante la rende adatta ai bambini. Dal porto potrai partire in escursione – in barca o in gommone – per esplorare le meraviglie del golfo, visitando le grotte del Bue Marino e del Fico, oltre alle cale paradisiache: Cala Luna, Cala Sisine, Cala Biriala, Cala Mariolu e Cala Goloritzè. È presente anche un servizio ‘taxi’, che permette di raggiungere direttamente una particolare spiaggia del golfo o rientrare a Cala Gonone via mare dopo un intenso trekking.

La spiaggia è la naturale prosecuzione di sos Dorroles, che si estende verso sud: la sabbia ha le stesse caratteristiche ma a rendere particolare questo tratto è la parete di detriti calcarei che la contorna alle spalle, dall’insolito colore arancione. Oltre il limite nord di Palmasera, gruppi di scogli si alternano a tratti sabbiosi fino al porto. Accanto troverai la Spiaggia centrale: attorniata dalla vegetazione e dominata dall'alto da una villa in stile liberty risalente agli anni Venti del XX secolo, considerata la spiaggia ‘storica’ di Cala Gonone. L’arenile è di sabbia chiara a grani medio-grossi e ciottoli e il riflesso dei raggi solari crea suggestivi effetti cromatici.

Seguendo verso sud il panoramico viale Bue Marino potrai ammirare gli altri due gioielli del litorale di Cala Gonone: a tre chilometri dall’abitato c'è la spiaggia Ziu Martine, caratterizzata da suggestivi contrasti di colore tra bianche scogliere calcaree e scuri scogli di basalto che affiorano dal mare cristallino; mentre, al termine del viale, pochi gradini ti porteranno ad ammirare Cala Fuili, piccola e selvagga, di sabbia bianca mista a sassi e mare con riflessi verdi e turchesi. Dopo la visita alle spiagge, potrai ‘tuffarti’ nel mondo subacqueo del golfo di Orosei e di altri ambienti marini del Mediterraneo visitando l’acquario di Cala Gonone, la maggiore struttura del suo genere in Sardegna. Ventiquattro vasche per un viaggio all’insegna di divertimento, scoperta e tutela ambientale.