Una location da cartolina, un trionfo di contrasti cromatici e di profumi. Il lido di Orrì è considerata una delle spiagge più belle della costa centro-orientale: 16 chilometri di litorale fatto di insenature e spiaggette deserte, a soli due chilometri dal centro abitato di Tortolì, città principale dell’incantevole e selvaggia Ogliastra.

La sabbia è bianca, finissima e morbida, il fondale, basso per circa trecento metri, digrada dolcemente e permette ai nuotatori meno esperti di immergersi senza preoccupazioni. Per chi ama, invece, fare lunghe nuotate o esplorare i fondali, Orrì ti invita nel suo blu ricco di fauna marina, perfetto per gli amanti della pesca sportiva. Non lontano dalla riva spuntano rocce levigate e grigie, habitat di pesci variopinti e piante marine. Battuta dal vento è molto amata anche dai surfisti. Una località dove grandi e piccoli possono godersi pienamente la vacanza: il miglior biglietto da visita per Tortolì.

La spiaggia principale del litorale di Orrì è dotata di ampio parcheggio, adatto anche ai camper, camping, noleggio di ombrelloni e pattini, bar, punti di ristoro e locali. Durante le serate estive lungo la strada che la costeggia è animata da bancarelle, musica e divertimenti. Sono presenti lungo anche servizi per diversamente abili e passerelle per giungere fino all’acqua. Intorno al litorale, una cornice di profumata macchia mediterranea dona un tocco di verde e di relax contribuendo a rendere straordinario il paesaggio.

Contigua al litorale Orrì c’è un’altra meraviglia ogliastrina, a metà tra i territori di Tortolì e Barisardo: la spiaggia di Cea, un chilometro di sabbia bianca e sottile, di fronte alla quale si stagliano due faraglioni, is Scoglius Arrubius. A proposito di granito rosso, nei pressi di Arbatax, frazione e porto di Tortolì, non perdere occasione anche per ammirare la spiaggetta delle Rocce Rosse.