Si tratta di una semplice costruzione in pietra, con copertura di legno, adibita a gualchiera. Vi si conserva un grande maglio di legno utilizzato per follare l'orbace, tessuto di lana grezza di origine antichissima, legato all'abbigliamento tradizionale dei Sardi. In questo ambiente si procedeva a battere e pressare il tessuto con lo scopo di dargli una maggiore resistenza. Un tempo le gualchiere erano numerose, tutte situate lungo il fiume per poter sfruttare la forza motrice dell'acqua, e costituivano la principale risorsa economica del paese. Area archeologica della gualchiera Storia degli studi Non si rintraccia nessuna notizia nella bibliografia. Bibliografia Inedita