La colonia marina "Francesco Sartori" di Funtanazza fu inaugurata nel 1956 ed è l'ultimo grande intervento della società mineraria di Montevecchio a favore dei figli dei dipendenti. La costruzione è realizzata con tre corpi distinti ciascuno con funzioni differenti: il principale e più imponente ha diversi livelli, sottolineati da finestre a nastro che corrono per tutto la facciata, e si segnala soprattutto per il porticato anteriore su due piani, che richiama il classico rapporto tra pieni e vuoti, qui perfettamente funzionali alle necessità di utilizzare ampi spazi anche aperti e nello stesso tempo protetti. L'edificio, costruito in cemento armato con nervature, è corredato da due piscine, una delle quali omologata alle norme CONI, che hanno a disposizione anche un fabbricato di servizio. Gli interni funzionali e luminosi comprendevano tutte le strutture ricettive per il soggiorno temporaneo dei bambini, utilizzando arredi prevalentemente metallici.