Sulle pendici del monte Arci, nella parte alta del borgo di Ales, centro della Marmilla noto per aver dato i natali (1891) ad Antonio Gramsci, sorge uno scenografico luogo di culto: è sede vescovile di una delle più piccole diocesi d’Italia. La cattedrale dei santi Pietro e Paolo si raggiunge da una scalinata e domina un ampio piazzale con la sua facciata barocca, affiancata da due campanili gemelli, collegati da un portico balaustrato con fornice centrale. Sarai sorpreso dall’imponenza della chiesa e dalle tre cupole: due coprono i campanili, il cupolone centrale, alto 36 metri, l’incrocio tra navata e transetto. Sul piazzale si affacciano anche palazzo vescovile, seminario e oratorio della Madonna del Rosario.