L'edificio principale rientra nella tipologia dei protonuraghi o nuraghi "a corridoio". Il vano interno ha un corridoio su tutta la lunghezza con due ingressi e nicchie intramurarie. Nonostante la presenza di ceramiche scanalate attribuite alla cultura di Monte Claro, studi più recenti datano al Bronzo medio l'edificio (tra il XV-XIV sec. a.C.) e danno una nuova interpretazione: i due ambienti sarebbero camere interne con volte a filari a sezione tronco-ogivale. A circa 100 m dal nuraghe si estende un villaggio di capanne, che hanno restituito materiali del Bronzo finale (XIII-X sec. a.C.).