Ausstellungen

Il tornio di Via Figoli

24 Januar bis 28 Februar
il_tornio_di_via_figoli_locandina
Fino al 28 febbraio il Palazzo degli Scolopi ospita una nuova edizione del “Tornio di via Figoli”.
La 13° edizione della manifestazione segna l’impegno del Comune nel rilancio dell’antica tradizione che ha consentito a Oristano di fregiarsi del titolo ministeriale di Città di antica tradizione ceramica.
La mostra rappresenta un doveroso tributo a quegli artigiani oristanesi che sino alla metà del secolo scorso hanno fatto della città la capitale della produzione ceramica della Sardegna.
Via Figoli era luogo di produzione, cottura e vendita di brocche, vasi, "stangiadas", piatti e stoviglie d'uso quotidiano, oggetti semplici il cui rilievo artistico è unanimemente riconosciuto.
Questa esposizione è un omaggio ai "congiolargios", quei vasai che sin dall’ottocento con le loro opere hanno portato anche oltre l'isola il nome della città, attraverso la partecipazione a rassegne e fiere nazionali.
Nel chiostro e nella galleria dello storico Palazzo degli Scolopi, l’esposizione si articola in tre sezioni: una dedicata ai figoli e alle terrecotte di Oristano, una alle brocche (con un omaggio a Grazia Deledda) e una dedicata alla solidarietà e alle iniziative organizzate in occasione della Giornata internazionale contro la violenza alle donne.
Una postazione interattiva ospita due documenti filmati: uno dal titolo “Fremitus Cretae”, con letture tratte da un reportage del 1932 di Virgilio Lilli e una colonna sonora con arrangiamenti originali ed etnici, per strumenti a corda, fiati e percussioni, composta da musicisti oristanesi. Il secondo filmato dal titolo “In nome di Dio”, realizzato da Uber pictures, è l’intervista al figolo Antonio Manis, ultimo dei maestri oristanesi che ancora oggi si impegnano nella produzione delle ceramiche tradizionali.

Una sezione del Tornio di via Figoli è dedicata a uno dei più grandi personaggi della cultura sarda e italiana, Grazia Deledda. La ricorrenza dei 150 anni dalla nascita di Grazia Deledda consente di valorizzare ciò che anche Oristano fece per onorare la figura del Premio Nobel, condividendo le iniziative nuoresi dell’immediato secondo dopoguerra.

La nuova edizione del Tornio di via Figoli è stata realizzata dagli Assessorati alle Attività produttive e alla Cultura del Comune di Oristano in collaborazione con la Regione, l’Associazione italiana Città della ceramica, Fondazione Oristano, Archivio storico comunale e Terracotta – Centro di documentazione sulla ceramica oristanese.

Tappe

Oristano

24 Januar bis 28 Februar

In der Umgebung