vuoto

Villasimius

Il paese di Villasimius sorge nella punta sud orientale della Sardegna, nel lato occidentale del rio Foxi che si getta nel mare del golfo di Carbonara.

Venne fondato nel 1812 vicino all'antico abitato di Carbonara, di cui ereditò il toponimo poi mutato in Villasimius.
L'abitato è incastonato in una zona costiera incantevole, comprendente la corona di spiagge dislocate lungo la strada che parte da Cagliari verso il Sarrabus.

Arenili candidi e mare trasparente hanno infatti reso Villasimius centro turistico di notevole fama in Sardegna, anche grazie alla presenza del porto turistico situato a ridosso del promontorio di Capo Carbonara.
Dal 1998, in virtù della sua fortunata configurazione naturalistica, Villasimius può vantare l'Area Marina Protetta di Capo Carbonara, un ecosistema marino incontaminato e preziosissimo.
Nella striscia di terra che collega Capo Carbonara alla costa si estende lo stagno di Notteri, abitato da interessanti specie avifaune che compongono spettacoli di grande suggestione per gli appassionati di birdwatching.

Fra le attrattive culturali di Villasimius merita interesse la Fortezza Vecchia, oggi adibita a museo archeologico, ubicata su un promontorio vicino a Capo Carbonara, la torre di Porto Giunco, il faro dell'Isola dei Cavoli, oggi sede del Centro Ricerche dell'Università di Cagliari, e la torre di San Luigi, sull'isola di Serpentara, come l'Isola dei Cavoli raggiungibile dal porto turistico.
A memoria della vocazione estrattiva che a lungo ha caratterizzato le attività di Villasimius rimane la Cava Usai.
Oltre ai ruderi dello stabilimento dismesso, Cava Usai offre lo splendore di una spiaggia ciottolosa lambita da un mare turchese.

Alle meraviglie del litorale si affiancano tradizioni radicate nel cuore della gente. Come la sagra della Madonna del Naufrago, di Santa Maria e San Raffaele Arcangelo.
La prima, che si svolge solitamente la terza domenica di luglio, prevede la processione sino all'Isola dei Cavoli culminante nella deposizione di una corona di fiori alla statua sommersa della Vergine con Bambino realizzata dallo scultore contemporaneo Pinuccio Sciola. La seconda si svolge invece nella prima settimana di settembre, con esibizioni di gruppi folk e sfilata di carri addobbati. La festa di San Raffaele, ogni 24 ottobre, prevede spettacoli pirotecnici, canti e balli tradizionali.

Nelle vicinanze

paesi
   
Villasimius, museo archeologico
musei
Il museo ha sede in una casa rurale dell'Ottocento e...
spiagge
Splendida baia protetta dal vento, lunga circa 150 metri e...
spiagge
La spiaggia di Simius ha un fondo di sabbia bianca e...
Villasimius, spiaggia di Notteri e sullo sfondo l'Isola dei Cavoli
spiagge
La spiaggia di Notteri è un tappeto di sabbia bianca ed...
Stagno di Notteri
laghi e stagni
Lo specchio d'acqua di Notteri si estende per una...
Villasimius, la spiaggia del porto
spiagge
La spiaggia del Porto di Villasimius ha un fondo di sabbia...
Villasimius, fortezza vecchia
musei
La fortezza sorge su un promontorio poco distante dal Capo...
Villasimius, spiaggia di Cala Caterina
spiagge
Cala Caterina si trova nella omonima località, nel comune...
Dal 08.07.2016 al 28.08.2016
Dal 15.01.2016 al 23.12.2016
Dal 01.04.2016 al 30.12.2016
Dal 13.07.2016 al 22.09.2016
Dal 31.05.2016 al 30.10.2016
Dal 12.02.2016 al 14.10.2016
Dal 18.06.2016 al 19.08.2016
Dal 09.07.2016 al 07.08.2016
Consulta il programma de La Notte dei Poeti a Nora e Pula
Dal 20.07.2016 al 07.08.2016