vuoto

Parco Nazionale dell'Asinara

Il parco, comprendente l’isola dell’Asinara e una fascia marina di rispetto, ricade sotto il comune di Porto Torres. Il suo profilo costiero presenta alte falesie scistose nella costa occidentale, ampie insenature e piccole spiagge, tipiche della morfologia granitica a rias, in quella orientale. La vegetazione ha i caratteri tipici della macchia mediterranea termofila, con lentisco, euforbia, arborea, calicotome, fillirea a foglie strette, ginepro fenicio e cisto. La flora annovera 678 specie, di cui 29 endemiche, alcune esclusive della Sardegna settentrionale e altre caratteristiche della regione sardo-corsa. Molto rilevante la fauna, che annovera nell’isola circa 80 specie selvatiche di vertebrati terrestri, tra i quali il muflone, il cinghiale, il cavallo, l’asinello sardo e il caratteristico asinello albino; tra gli uccelli, il raro gabbiano corso, il marangone dal ciuffo, il falco pellegrino, la pernice sarda. l’Asinara costituisce inoltre l’unica stazione sarda dove è presente la gazza. L’ambiente marino è roccioso nel versante orientale, con ripidi pendii e anfratti, prevalentemente sabbioso nel tratto occidentale. La parte più superficiale del litorale è colonizzata da due rare specie, l’alga rossa Lithophyllum lichenoides e la patella gigante Patella ferruginea. L’integrità dell’ecosistema è dovuto alla storia insediativa che ha interessato l’isola: dopo il Neolitico, documentato dalla domus de janas-Campu Perdu e il Medioevo, periodo a cui risale il monastero camaldolese di Sant’Andrea e il Castellaccio nella Punta Maestro di Fornelli, la presenza dell’uomo è documentata nel XVII secolo, quando vi si insediò una comunità di pastori e pescatori. Successivamente, in seguito all’istituzione di un lazzaretto, e in seguito di una colonia penale agricola, la comunità venne trasferita a Stintino. Dagli anni Settanta fino al 1997, anno di istituzione del Parco, fu invece sede di un carcere di massima sicurezza.

Come arrivare

L'isola dell'Asinara è raggiungibile dal Porto Nuovo di Stintino e da Porto Torres, dove sono localizzati appositi chioschi informativi e operativi per l'erogazione di biglietti.

La linea pubblica Asinara-Porto Torres (link al sito del comune di Porto Torres)

Tutte le modalità di visita del Parco (link al sito del Parco)

 

Informazioni

Esistono servizi di visite guidate organizzate dal Parco, con barconi autorizzati che possono navigare lungo il profilo costiero e fuoristrada per la visita dell'entroterra.

Informazioni pratiche per organizzare la visita (link al sito del comune di Porto Torres)
Il sito del Parco nazionale dell'Asinara

Nelle vicinanze

parchi
Il parco, comprendente l’isola dell’Asinara e una fascia...
isole
Situata nel territorio del Comune di Porto Torres in...
Fanale di Cala Reale
spiagge
Cala Reale si trova a nord dell'isola dell'Asinara e si...
spiagge
La Cala Trabuccato si trova a nord dell'isola dell'Asinara...
riserve marine
Situata nel territorio del Comune di Porto Torres in...
spiagge
La Cala d'Oliva si trova a nord est dell'isola dell'Asinara...
Asinara, spiaggia di Cala d'Arena
spiagge
Cala d'Arena è la spiaggia più settentrionale dell'isola...
spiagge
La spiaggia de La Pelosetta è delimitata a nord da Capo...
spiagge
Capo Falcone è un paradiso selvaggio e incontaminato: l'...
Dal 18.08.2016 al 21.08.2016
Dal 27.07.2016 al 08.08.2016
Dal 25.08.2016 al 28.08.2016
Dal 08.08.2016 al 16.08.2016
Dal 16.09.2016 al 18.09.2016
Dal 09.07.2016 al 27.08.2016
Dal 25.07.2016 al 31.07.2016
Dal 11.07.2016 al 01.09.2016
Dal 22.07.2016 al 27.11.2016