vuoto

Carbonia

Carbonia, piazza Roma

La città di Carbonia nacque ufficialmente nel 1938, costruita in due soli anni allo scopo di garantire l'alloggio ai lavoratori del vicino bacino carbonifero Sirai-Serbariu. Il nome del centro fu chiaramente ispirato alla principale attività economica. Attualmente la città di Carbonia condivide con la città di Iglesias il ruolo di capoluogo della nuova provincia di Carbonia-Iglesias. L'impianto urbanistico è quello tipico delle città ''di fondazione'', con ampie strade alberate che segnano la viabilità di un centro impostato secondo criteri gerarchici: nel cuore della città la grande piazza Roma, intorno a cui sorgono la chiesa di S. Ponziano (col campanile che riproduce, in piccolo, quello di Aquileia), il Municipio, il Cinema Centrale, il Dopolavoro e la Torre Littoria; intorno a questo nucleo l'abitazione del direttore della miniera (Villa Sulcis, oggi sede del Museo Archeologico), dei dirigenti e, verso la periferia, quelle degli impiegati e infine degli operai.

 

Su una collina a pochi chilometri da Carbonia sorge l'importante sito archeologico di Monte Sirai, sede di un centro urbano fenicio-punico ben conservato, da cui si gode un ampio panorama su tutto il Golfo di Palmas. Presso la frazione di Sirri è il riparo sotto la roccia di Su Carropu, da cui provengono i reperti più antichi del Neolitico sardo. All'ingresso della città, in prossimità della strada statale 126, si trova la Grande Miniera di Serbariu, sito minerario carbonifero recentemente recuperato a fini museali. Oggi ospita il Museo del Carbone, che include nel percorso di visita una galleria sotterranea e un'esposizione permanente sulla storia di Carbonia e della miniera. Di grande interesse naturalistico la vicina laguna di S. Antioco, presso la quale si osservano a distanza ravvicinata fenicotteri rosa, garzette, aironi, folaghe e avocette. Ogni estate Carbonia, insieme ad altri otto centri del Sulcis-Iglesiente e del Guspinese, è sede di ''Mare e Miniere'', manifestazione volta alla riscoperta dei luoghi, dei simboli e della cultura materiale del territorio, con oltre 50 appuntamenti di cinema, teatro, musica, letteratura ed enogastronomia.

Nelle vicinanze

Carbonia, piazza Roma
citta
La città di Carbonia nacque ufficialmente nel 1938,...
aree archeologiche
L'insediamento nel Monte Sirai si trova a pochi chilometri...
Perdaxius, palazzo municipale
paesi
Il paese sorge nel cuore del bacino carbonifero del Sulcis...
Tratalias, chiesa di Santa Maria
paesi
Non si hanno notizie certe sulla data effettiva di nascita...
Sant'Antioco, Basilica di Sant'Antioco
monumenti
Il contesto ambientale Il paese di Sant'Antioco, situato...
Isola di Sant'Antioco, Spiaggia di Cala Francese
paesi
Sant'Antioco sorge sull'omonima isola, a sud ovest della...
Porto di Portoscuso
spiagge
La spiaggia di Portoscuso si presenta con un fondo di...
Villaperuccio, necropoli di Montessu
aree archeologiche
La necropoli di Montessu situata in un anfiteatro...
Veduta aerea della marina di Portoscuso
paesi
  Dinanzi all'isola minore di San Pietro, nel tratto...
Dal 21.09.2016 al 20.12.2016
Dal 26.08.2016 al 30.09.2016
01.10.2016
Dal 12.02.2016 al 14.10.2016
Dal 31.05.2016 al 30.10.2016
Dal 13.09.2016 al 28.10.2016
Dal 13.10.2016 al 28.10.2016
Dal 21.09.2016 al 20.11.2016
Dal 23.09.2016 al 25.11.2016